Interrogazione a risposta scritta sulla VECO di Martinsicuro (TE) Al Ministro del Lavoro

11 Gennaio 2016 19:340 commentiViews: 23

 

per sapere premesso che

A tre anni dall’avvio della procedura per il rinnovo dell’Autorizzazione integrata ambientale (Aia) i lavoratori della Veco di Martinsicuro (Teramo) rischiano di restare senza lavoro.

Una situazione a fronte della quale i sindacati di categoria si predispongono, nel caso in cui la conferenza di servizi del prossimo 11 gennaio non sblocchi la situazione, a presentare un esposto in Procura sui ritardi per il rinnovo della relativa autorizzazione.

Sempre secondo i sindacati  l’inchiesta aperta dalla magistratura teramana sulla Veco e relativa a presunti reati ambientali si baserebbe su elementi errati. Infatti le contestazioni principali sollevate nei confronti dell’azienda sono le emissioni acustiche ed il disturbo del riposo: impossibile, a fronte del fatto che il vecchio piano acustico è stato ritenuto illegittimo dal Tar e che il Comune fu costretto a riportare il piano in consiglio.

Una situazione difficile, a cui si aggiungono i ritardi burocratici per l’Aia.

-:

Se non intenda intervenire per sbloccare una situazione complessa e scongiurare un grave rischio occupazionale per l’intera area.

Roma 11 gennaio 2016                  Gianni  Melilla, deputato SEL

print
Condividi:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi