Il Wind Academy Ensemble per la Riccitelli

15 Gennaio 2016 20:520 commentiViews: 12

 

 

Quinto appuntamento della  XXXVII Stagione dei Concerti 2015/2016 della Società della Musica e del Teatro “Primo Riccitelli”, sabato 16 gennaio, Sala Polifunzionale della Provincia di Teramo alle ore 21. Sul palco, il Wind Academy Ensemble con Elena Matteucci al pianoforte, Bruno Paolo Lombardi al flauto, Fabio Severini oboe, Roberto Petrocchi clarinetto, Andrea Corsi fagotto,

Giuseppe Calabrese corno. In programma, il Quintetto in mi bem. per pianoforte, corno, fagotto, oboe e clarinetto di L. V. Beethoven, il Sestetto per pianoforte, flauto, oboe, clarinetto, fagotto e corno  di F. Poulenc,  Sextet di A. Makris con base realizzata da A. Tomassetti per l’ultimo tempo.

Il Wind Academy Ensemble nasce all’interno dell’Associazione “Wind Academy” la quale ha come obiettivo quello di promuovere e valorizzare tutta la letteratura musicale dedicata agli strumenti a fiato: formato da musicisti provenienti dalle più importanti orchestre ed istituzioni concertistiche italiane, affiancano all’attività cameristica quella didattica quali docenti di Conservatorio e di importanti Corsi di Alto Perfezionamento Musicale e Masterclass. La loro esperienza ha permesso di tracciare una linea ben definita dal progetto di divulgazione promosso dall’Associazione, attraverso tutto il repertorio cameristico per gli strumenti a fiato. Il repertorio comprende tutte le composizioni originali per le molteplici formazioni dell’Ensemble, dal Duo al Sestetto, abbracciando tutti i compositori che hanno destinato le loro opere agli strumenti a fiato: da Mozart a Poulenc, da Beethoven a Ibert, da Briccialdi a Thuille.

Le possibilità timbriche e tecniche degli strumenti a fiato, permettono al gruppo di spaziare in un repertorio vastissimo, prendendo in considerazione anche le fantasie e le trascrizioni tratte dalle più importanti opere liriche, valorizzando il virtuosismo e la maturità musicale dei suoi componenti per poterne apprezzare i temi e le arie più famose.

Importante è anche la continua ricerca di composizioni di autori contemporanei che ampliano il repertorio dell’Ensemble, presentando ampie soluzioni di programmi da destinare ad ogni tipo di evento e contesto.

 

 

Teramo, 15 gennaio 2016

print

Condividi:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi