Giulianova. Pubblicato il bando per la vendita della Julia Servizi.

3 Gennaio 2016 12:100 commentiViews: 52

Tra le condizioni
la salvaguardia dei posti di lavoro, la sede a Giulianova e la possibilitàGiulianova
di revoca del bando nel caso in cui muti l’attuale quadro normativo
che ne impone la vendita. Domande entro il 7 marzo 2016.

E’ stato pubblicato sul sito istituzionale (www.comune.giulianova.te.it)
, sezione “Bandi di gara in scadenza”, il bando per la vendita della “Julia
Servizi” su un prezzo a base d’asta di 4.523.000 euro così come
indicato dalla perizia giurata.
Le offerte dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12 de 7 marzo 2016.
Il 10 marzo seguente verranno aperte le buste contenenti le offerte.
“Importante sottolineare – dichiara il sindaco Francesco Mastromauro – tre
condizioni particolarmente significative che insieme con la maggioranza ho
voluto fossero inserite nel bando. La prima impone la salvaguardia dei
posti di lavoro. Per cui il futuro acquirente dovrà necessariamente
mantenere in servizio i 7 operatori che attualmente lavorano nella Julia
Servizi. La seconda prevede il mantenimento della sede a Giulianova. Con
la terza il Comune si riserva di revocare il bando in caso di mutamento
del quadro normativo che al momento, in riferimento alle partecipate,
impone l’alienazione delle società commerciali. E ciò a riprova del
fatto che non si tratta di una scelta voluta ma dovuta, in quanto imposta
appunto dalle disposizioni attualmente in vigore”.
Quanto alla somma derivante dalla vendita, il sindaco specifica che sarà
destinata ad investimenti finalizzati al decoro urbano.
“Su ciò non ci sono dubbi. Il nostro obiettivo è il miglioramento della
città. Ma gli interventi da farsi in concreto, proposti dalla maggioranza,
verranno sottoposti all’attenzione dei cittadini attraverso un Forum
popolare. Insomma”, conclude il sindaco, “vogliamo procedere con la
massima condivisione perché è giusto ed opportuno che quanto si andrà a
fare, secondo le priorità che saranno indicate, sia rispondente alle
esigenze di una città più bella ed accogliente”.

———————————————————————————————————

CITTÀ DI GIULIANOVA (TE)

 

AVVISO D’ASTA PUBBLICA PER LA CESSIONE DEL 100% DEL CAPITALE SOCIALE DELLA SOCIETÀ JULIA SERVIZI PIÙ SRL DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI GIULIANOVA PROVINCIA DI TERAMO

 

PREMESSO CHE

 

  1. La società JULIA SERVIZI PIÙ Srl, con sede legale in Giulianova, Corso Garibaldi, 149, codice fiscale e partita I.V.A. n°01534870678, società a capitale interamente pubblico costituita, previa delibera autorizzativa del Commissario Prefettizio n. 134/C del 19/12/2003, in data 19 dicembre 2003 con atto a rogito del Notaio Franco Campitelli, Notaio in Giulianova, iscritto presso il Collegio Notarile dei Distretti Riuniti di Teramo e Pescara, Rep. n. 5369/1163, iscritta al n. 01534870678 della sezione ordinaria del Registro delle Imprese di Teramo a far data dal 24/12/2003 con numero REA TE-132097, ha il seguente oggetto sociale:

La società, direttamente ovvero a mezzo di partecipazioni in altre società o enti, oppure mediante rapporti contrattuali con terzi e con i soci, ha per oggetto:

  1. a) l’esercizio, in Italia ed all’estero, di attività di vendita di gas, energia elettrica ed altri prodotti energetici, e può svolgere per il conseguimento dell’oggetto sociale le seguenti attività:
  2. Importazione, esportazione, approvvigionamento e vendita di gas ed energia elettrica;
  3. Prestazione di servizi tecnici, commerciali e contrattuali connessi all’acquisto ed alla vendita di gas ed energia elettrica, anche mediante tecnologie informatiche e telematiche;
  4. Ricerca, selezione, acquisto e gestione di forniture di gas ed energia elettrica sui mercati nazionali ed internazionali per la vendita ai propri clienti;
  5. Ricerca, selezione, acquisto, gestione e vendita di servizi connessi all’approvvigionamento di gas ed energia elettrica;
  6. Trading di prodotti energetici in Italia ed all’estero.
  7. b) In ottemperanza e nel rispetto della legge 296 del 27 dicembre 2006 e successive modificazioni, la società potrà svolgere tutte le operazioni di produzione, commercializzazione e cessione di energia elettrica e calorica sia da fonti fossili, sia da fonti rinnovabili; potrà realizzare e/o gestire impianti per la produzione di energia elettrica e degli impianti di pubblica utilità, attività esercitate sia in proprio sia per conto di terzi, sia in via diretta sia per il tramite di società controllate e/o collegate. La società potrà, inoltre, attuare iniziative per favorire lo sviluppo di progetti ed interventi volti al risparmio energetico e a promuovere l’utilizzo di fonti di energie rinnovabili. Potrà compiere, altresì, tutte le attività dirette alla fornitura di beni e/o servizi utilizzando prevalentemente strutture e/o risorse impiegate normalmente nella propria azienda sia attingendole dall’esterno.
  8. c) La gestione dei rapporti con la clientela anche per conto terzi. Nell’esercizio di tali attività, la società può compiere tutte le operazioni che risulteranno necessarie od utili per il conseguimento degli scopi sociali, come porre in essere operazioni immobiliari, mobiliari, commerciali, industriali e finanziarie, e comunque ogni atto funzionale al perseguimento dell’oggetto sociale; la società potrà altresì assumere partecipazioni ed interessenze in altre società, enti, imprese o istituzioni, sia italiane che straniere, procedere alla costituzione di nuove società anche con soggetti italiani o esteri nonchè con amministrazioni pubbliche o con aziende da queste partecipate, che dovranno in ogni caso avere oggetto analogo, affine, strumentale o complementare a quello della società; la società può, infine, prestare garanzie reali e/o personali, per obbligazioni sia proprie che di terzi ed in particolare fideiussioni. Il tutto in funzione strumentale al conseguimento dell’oggetto sociale, nel pieno rispetto della legislazione vigente, e quindi con espressa esclusione dell’esercizio delle suddette attività finanziarie e di partecipazione nei confronti del pubblico, dell’esercizio delle attività professionali tutelate, lo svolgimento nei confronti del pubblico delle attività riservate a soggetti abilitati all’esercizio di attività finanziarie e/o bancarie, nonchè l’attività di intermediazione immobiliare ex legge 3 febbraio 1989 n. 39.
  9. d) E’ esclusa la possibilità di esercitare attività di distribuzione del gas naturale ai sensi del D.Lgs. 164/2000.

 

  1. Il capitale sociale di JULIA SERVIZI PIÙ Srl è pari ad € 50.000,00 (euro cinquantamila/00), interamente detenuto dal Comune di Giulianova, Provincia di Teramo.

 

  1. Il Comune di Giulianova ha deliberato di procedere all’alienazione dell’intera partecipazione societaria, mediante i seguenti atti:
  • deliberazione del Consiglio Comunale n. 9 dell’11 maggio 2015, esecutiva ai sensi di legge;
  • perizia di stima asseverata in data 28/12/2015 redatta dal dott. Maurizio Milani, dottore commercialista, iscritto all’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Roma, nella sua qualità di socio della F.G.M. srl;

Tutto ciò premesso,

SI RENDE NOTO

Che il Comune di Giulianova (TE), in C.so Garibaldi, 109, indice un’asta pubblica per l’alienazione del 100% del capitale sociale della Società JULIA SERVIZI PIÙ Srl, interamente detenuto dal Comune medesimo, alle condizioni e con le modalità che seguono:

Ente procedente: Comune di Giulianova (TE), Corso Garibaldi n. 109 telefono: 085-8021260

– posta elettronica certificata: protocollogenerale@comunedigiulianova.it

– e-mail c.pirocchi@comune.giulianova.te.it

  1. Responsabile del procedimento: Dott. Corinto Pirocchi
  2. Società di cui viene alienato il 100% del capitale sociale: JULIA SERVIZI PIÙ Srl.; oggetto sociale come descritto nelle premesse.
  3. Allegati al bando e documenti di gara:

3.1. Sono allegati al presente avviso i seguenti modelli e documenti:

  1. a) “Modulo dichiarazione sostitutiva” (allegato A);
  2. b) “Modulo Offerta Economica” (allegato B);
  3. c) “Accordo di riservatezza” (allegato C);
  4. d) un documento informativo di sintesi, denominato information memorandum, contenente dati sintetici sull’attività della JULIA SERVIZI PIÙ Srl (allegato D);
  5. e) “Schema di contratto” (allegato E);
  6. f) “Modulo dichiarazione sostitutiva – Requisiti di carattere tecnico ed economico” (allegato F).

Il presente avviso d’asta pubblica e gli allegati elencati nel presente punto 3.1 sono liberamente e direttamente consultabili sul sito internet istituzionale dell’Ente procedente www.comune.giulianova.te.it nell’apposita sezione “Amministrazione Trasparente” sottosezione “BANDI DI GARA E CONTRATTI”, dal quale possono essere integralmente scaricati.

3.2 La documentazione contenente i dati riservati relativi alla JULIA SERVIZI PIÙ Srl potrà essere visionata, previa richiesta e previa sottoscrizione di apposito accordo di riservatezza, sub Allegato C al presente avviso a partire dal 14 gennaio 2016, secondo le modalità che saranno rese note sul sito internet istituzionale dell’Ente procedente www.comune.giulianova.te.it nell’apposita sezione “Amministrazione Trasparente” sottosezione “BANDI DI GARA E CONTRATTI” entro il 13 gennaio 2016.

3.3 Eventuali chiarimenti, notizie e delucidazioni relativi all’avviso e al suo oggetto, nonché agli atti regolatori della procedura, possono essere richiesti esclusivamente per iscritto, a mezzo posta elettronica certificata protocollogenerale@comunedigiulianova.it, indirizzandoli al Responsabile del procedimento Dott. Corinto Pirocchi.

Le richieste scritte devono pervenire entro e non oltre il termine perentorio del 18 febbraio 2016. Non verranno, pertanto, prese in considerazione richieste pervenute successivamente.

Le risposte verranno comunicate direttamente al soggetto richiedente, a mezzo PEC.

Inoltre, le domande e le risposte saranno pubblicate, in forma anonima, sul sito internet istituzionale dell’Ente procedente www.comune.giulianova.te.it nell’apposita sezione “Amministrazione Trasparente” sottosezione “BANDI DI GARA E CONTRATTI”.

  1. Soggetti ammessi a partecipare alla gara

4.1 Sono ammessi a partecipare al presente avviso soggetti pubblici e società di capitali – con sede in Italia o all’estero, in forma individuale o collettiva (a titolo esemplificativo: raggruppamento temporaneo d’imprese, consorzio, Geie o “cordate” societarie) – che operino nel settore della vendita del gas e siano in possesso dell’autorizzazione di vendita.

4.2. A pena di esclusione di entrambi i partecipanti, è fatto divieto al medesimo soggetto di partecipare in forma individuale e collettiva nonché di partecipare in più forme collettive, ovvero tramite società controllate e collegate.

4.3. A pena di esclusione, non sono ammesse offerte in nome e per conto di terzi.

4.4 In caso di soggetti che partecipino in forma collettiva, ferma restando la non modificabilità della capofila, la rinuncia di talune imprese a concorrere non pregiudica la valida presentazione dell’offerta da parte delle restanti imprese.

4.5 Tutti i componenti del soggetto che si presenta in forma collettiva sono solidalmente responsabili in relazione a tutti gli obblighi derivanti dal presente bando e dal contratto di cessione relativo alla dismissione in oggetto.

  1. Requisiti di partecipazione di carattere generale:

5.1. I concorrenti, in qualsiasi forma costituiti, devono attestare, a pena di esclusione, mediante dichiarazione ai sensi degli artt. 46-47 del D.P.R. n.445/2000, il possesso dei requisiti di ordine generale di cui all’art. 38, comma 1, dalla lettera a) fino a m-quater), del D.Lgs. n. 163/2006, secondo lo schema allegato al presente bando (allegato A).

  1. Requisiti generali di partecipazione in caso di presentazione di offerta da parte di soggetti in forma collettiva.

6.1 In caso di partecipazione in forma collettiva, a pena di esclusione, si dovrà produrre copia conforme all’originale dell’atto notarile (atto pubblico o scrittura privata autenticata) con il quale tutte le imprese che partecipano in forma collettiva conferiscono mandato alla capofila, nonché la  procura speciale notarile a presentare l’offerta in nome e per conto del raggruppamento.

  1. Requisiti di ammissione di carattere tecnico ed economico

7.1. Per essere ammessi al presente avviso, gli offerenti dovranno altresì attestare, mediante dichiarazione, ai sensi degli artt. 46-47 del D.P.R. n.445/2000, secondo lo schema allegato al presente bando (allegato F) di possedere i seguenti requisiti:

(i) di operare nel settore della vendita del gas e dell’energia;

(ii) di essere in possesso dell’autorizzazione alla vendita;

(iii) di non avere riportato perdite, in base agli ultimi tre bilanci approvati.

7.2. Nel caso di soggetti costituiti da meno di tre anni, l’attestazione di cui al punto 7.1. (iii) dovrà essere effettuata con riferimento agli anni disponibili.

7.3. Nel caso di offerte in forma collettiva, è sufficiente che i requisiti di cui al punto 7.1. (i) e (ii) siano posseduti dalla capofila, mentre il requisito di cui al punto 7.1. (iii) dovrà essere posseduto da ogni singola impresa facente parte della formazione collettiva, a pena di esclusione della formazione medesima.

  1. Modalità e termini di presentazione delle offerte

8.1 Coloro i quali intenderanno partecipare al presente avviso d’asta pubblica dovranno far pervenire, entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 7 MARZO 2016, a pena di esclusione, un plico debitamente sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura, recante il nominativo, domicilio e recapito telefax del mittente e la seguente dicitura:

«Offerta per l’acquisto mediante asta pubblica del 100% del capitale sociale della Società Julia Servizi Più srl – Offerta irrevocabile – NON APRIRE contiene documenti ed offerta relativi alla partecipazione ad asta pubblica».

Il plico dovrà pervenire o essere recapitato, a pena di esclusione, presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Giulianova (TE), in Corso Garibaldi n. 109 – 64021 Giulianova (in orario antimeridiano dal lunedì al venerdì, dalle ore 08.30 alle ore 12.30; in orario pomeridiano il martedì ed il giovedì dalle ore 16.00 alle ore 18.00).

Il plico, debitamente sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura, contenente la documentazione elencata al successivo punto 8.2, potrà essere consegnato a mano, oppure a mezzo del servizio postale o di agenzie autorizzate.

I plichi, contenenti la documentazione, che perverranno in ritardo rispetto al termine fissato per la presentazione, non verranno presi in considerazione, anche se sostitutivi o aggiuntivi ad altra precedente offerta. A tale scopo, farà fede il timbro con data ed ora apposti all’atto del ricevimento dal suddetto servizio protocollo comunale.

Il recapito in tempo utile dei plichi, a mezzo del servizio postale o a mezzo di altri soggetti, rimane ad esclusivo rischio del mittente.

8.2 Il plico di cui al precedente punto 8.1 dovrà contenere al suo interno, a pena di esclusione, n° 2 buste separate e diversamente denominate secondo quanto di seguito descritto:

Busta “A) documentazione amministrativa”;

Busta “B) offerta economica”;

Nella Busta “A) Documentazione Amministrativadovranno essere inseriti, a pena di esclusione:

  1. a) la dichiarazione da compilare, pena l’esclusione, in conformità al “MODULO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ALLEGATO A)” al presente avviso e, sempre a pena di esclusione, da sottoscrivere per esteso dall’offerente o dagli offerenti, se trattasi di società dal legale rappresentante o da un procuratore;
  2. b) la dichiarazione da compilare, pena l’esclusione, in conformità al “MODULO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REQUISITI DI CARATTERE TECNICO ED ECONOMICO ALLEGATO F)” al presente avviso e, sempre a pena di esclusione, da sottoscrivere per esteso dall’offerente o dagli offerenti, se trattasi di società dal legale rappresentante o da un procuratore;
  3. c) la ricevuta dell’avvenuto versamento del deposito cauzionale pari al 10% del prezzo posto a base d’asta, ovvero pari ad euro 452.300,00 (euro quattrocentocinquantaduemilatrecento/00), a garanzia dell’offerta, da effettuarsi presso la Tesoreria comunale, a pena di esclusione:

Comune di Giulianova (TE) Tesoreria” – Cassa Risparmio di Teramo S.P.A. , Comune di Giulianova (TE), codice IBAN: IT 29 W 06060 76910 CC0220009246

o, in alternativa

fideiussione bancaria o assicurativa, dell’importo pari al 10% del prezzo posto a base d’asta, ovvero pari ad euro 452.300,00 (euro quattrocentocinquantaduemilatrecento/00), di durata non inferiore a 180 (centottanta) giorni decorrenti dal termine ultimo per la presentazione delle offerte, secondo quanto disposto dall’art. 75 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i..

In particolare, detta fideiussione dovrà essere bancaria o assicurativa ed avere ad oggetto: “Cauzione per partecipazione all’ AVVISO D’ASTA PUBBLICA PER LA VENDITA DEL 100% DEL CAPITALE SOCIALE DELLA SOCIETA’ JULIA SERVIZI PIÙ SRL DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI GIULIANOVA”.

Pena l’esclusione, la fideiussione dovrà prevedere:

(i)        la rinuncia espressa al beneficio della preventiva escussione del debitore principale;

(ii)       la rinuncia espressa all’eccezione di cui all’art. 1957, comma 2, del Codice Civile;

(iii)      la sua operatività entro quindici giorni su semplice richiesta scritta del Comune di Giulianova.

In caso di aggiudicazione, le somme versate a titolo di cauzione provvisoria saranno restituite all’aggiudicatario contestualmente alla stipula del contratto e al deposito dell’assegno circolare di importo pari al prezzo di aggiudicazione intestato al Comune di Giulianova, mediante assegno circolare o tramite bonifico bancario che verrà effettuato al massimo entro il quinto giorno lavorativo successivo alla data di stipula del contratto medesimo, previa acquisizione delle coordinate bancarie dell’aggiudicatario, e con spese a carico del destinatario.

Sempre in caso di aggiudicazione, ove il concorrente abbia reso la cauzione sotto forma di fideiussione, quest’ultima verrà svincolata, mediante restituzione dell’originale prodotto in sede di offerta, solo contestualmente alla stipulazione del contratto di cessione di quote e al deposito, da parte dell’aggiudicatario dell’assegno circolare di importo pari al prezzo di aggiudicazione.

Non sarà ritenuta valida la garanzia prestata in forma diversa da quelle sopra indicate.

La cauzione provvisoria copre la mancata sottoscrizione del contratto, anche da parte della persona dichiarata, per fatto non imputabile al Comune.

Ai concorrenti non aggiudicatari la cauzione sarà restituita:

– in caso di cauzione prestata mediante deposito cauzionale, tramite bonifico che verrà effettuato entro trenta giorni dalla stipula del contratto, previa acquisizione delle loro coordinate bancarie, e con spese a carico del destinatario;

– in caso di cauzione prestata tramite fideiussione, quest’ultima verrà svincolata mediante restituzione dell’originale prodotto in sede di offerta, entro trenta giorni dalla stipula del contratto, con spese a carico del concorrente non aggiudicatario.

Le cauzioni versate non sono fruttifere, né i concorrenti potranno chiedere indennizzi di sorta.

  1. d) copia del presente Avviso d’Asta e degli allegati D) ed E), rispettivamente, documento informativo di sintesi, denominato information memorandum, contenente dati sintetici sull’attività della JULIA SERVIZI PIÙ Srl (allegato D) e Schema di contratto (allegato E), sottoscritti in ogni pagina in segno di accettazione dal o dai concorrenti che partecipano alla gara, pena l’esclusione.

Tale busta, inserita nel plico principale, dovrà, a pena di esclusione, essere chiusa, sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura, nonché riportare la dicitura “ busta A) DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA”.

Nella busta “B) offerta economicadovrà essere inserito, a pena di esclusione, la sola offerta economica, formulata in aumento rispetto all’importo a base d’asta, per l’acquisto del 100% del capitale sociale della società Julia Servizi Più srl.

Tale busta, inserita nel plico principale, dovrà, a pena di esclusione, essere chiusa sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura, nonché riportare la dicitura “Busta B) OFFERTA ECONOMICA”.

L’offerta economica dovrà essere redatta, pena l’esclusione, in conformità al “MODULO OFFERTA ALLEGATO B)” al presente avviso e, sempre a pena di esclusione, sottoscritta per esteso dall’offerente o dagli offerenti, se trattasi di società dal legale rappresentante o da un procuratore, su carta legale da euro 16,00.

In caso di discordanza tra l’offerta indicata in cifre e quella indicata in lettere, sarà ritenuta valida e vincolante quella più favorevole al Comune di Giulianova.

L’offerta si intende valida ed irrevocabile per 180 giorni dalla scadenza del termine di presentazione delle offerte, con facoltà dell’offerente di aderire all’eventuale richiesta di proroga della stessa.

Tutte le dichiarazioni richieste, ivi comprese le offerte, dovranno essere redatte esclusivamente in lingua italiana, a pena di esclusione.

  1. Apertura dei plichi

9.1 Il giorno 10 MARZO 2016 alle ore 12,00, presso il Comune di Giulianova in C.so Garibaldi n.109, il Responsabile del procedimento insieme a due testimoni, procederà all’apertura dei plichi, in seduta pubblica alla quale potranno partecipare i legali rappresentanti delle società concorrenti o loro procuratori, muniti di documento di identità in corso di validità.

9.2 La Commissione procederà ai seguenti adempimenti, in ordine temporale:

  1. alla verifica dell’integrità e della tempestività della ricezione dei plichi pervenuti, ed all’esclusione dei plichi per i quali la verifica dia esito negativo;
  2. all’apertura dei plichi medesimi, alla verifica della presenza delle due buste «A» e «B», ed all’esclusione dei plichi in cui manchino una o entrambe le buste;
  3. alla verifica dell’integrità delle buste – «A» – di tutte le offerte, ed all’esclusione delle offerte per i quali la verifica dia esito negativo;
  4. all’apertura delle buste – «A» integre;
  5. alla verifica della completezza e della regolarità dei documenti contenuti nella busta «A», come indicati nel presente Bando, ed all’esclusione delle offerte per i quali la verifica dia esito negativo;
  6. alla verifica dell’integrità delle buste – «B» – di tutte le offerte, ed all’esclusione delle offerte per le quali la verifica dia esito negativo;
  7. all’apertura delle buste – «B» integre;
  8. alla verifica della completezza e della regolarità delle offerte economiche contenute nella busta «B» ed all’esclusione delle offerte per le quali la verifica dia esito negativo;
  9. all’esame delle offerte economiche valide ed all’aggiudicazione della gara ai sensi del successivo punto 10.
  10. Criteri e modalità di aggiudicazione:

10.1 La gara sarà aggiudicata col metodo dell’asta pubblica, ai sensi dell’art. 73, comma 1, lettera c)

del R.D. n. 827/1924 e s.m.i., da effettuarsi col metodo delle “offerte segrete”, da porre a confronto con il prezzo a base d’asta. L’aggiudicazione avrà luogo in favore del soggetto che, in possesso dei requisiti richiesti, avrà offerto il prezzo più elevato rispetto a quello posto a base d’asta. Non sono ammesse offerte a ribasso

10.2 Il prezzo a base d’asta è pari ad € 4.523.000,00, (euro quattromilionicinquecentoventi- tremila/00) come da perizia di stima redatta ed asseverata in data 28/12/2015 dal dott. Maurizio Milani, dottore commercialista, iscritto all’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Roma, nella sua qualità di socio della F.G.M. srl.

10.3 Le offerte dovranno essere presentate per il 100% del capitale sociale e non sono frazionabili, a pena di esclusione.

10.4 Non sono ammesse offerte parziali o al ribasso, che verranno pertanto escluse.

10.5 Nel caso di parità di offerta tra due o più concorrenti, tutti in possesso dei necessari requisiti, che risultasse essere anche l’offerta più alta, la Commissione inviterà i concorrenti che hanno proposto il medesimo prezzo migliore a far pervenire, entro il termine stabilito nella medesima seduta pubblica, una ulteriore offerta migliorativa. In caso di ulteriore parità si procederà, allo stesso modo, fino ad ottenere il prezzo più elevato. Ove nessuno di coloro che hanno presentato offerte uguali vogliano migliorare l’offerta, la sorte decide chi debba essere l’aggiudicatario.

10.6 Si procederà ad aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida.

10.7 In considerazione della tipologia e dell’oggetto del presente avviso, non saranno applicati criteri di anomalia dell’offerta.

10.8 Dell’esito della procedura di aggiudicazione sarà redatto apposito verbale, a cura del segretario della Commissione. L’aggiudicazione provvisoria al soggetto che avrà presentato l’offerta più alta, avrà effetti obbligatori e vincolanti per l’aggiudicatario, mentre per il Comune di Giulianova, gli obblighi sono subordinati all’espletamento della procedura prevista per la verifica dei requisiti necessari alla stipula contrattuale, che abbia condotto ad un esito positivo, cui seguirà il provvedimento di aggiudicazione definitiva.

10.9 Il Comune di Giulianova, si riserva comunque la facoltà di sospendere o revocare, in qualunque momento, la procedura e/o di non procedere alla vendita, sia nel caso di mutamento del quadro normativo relativo alle partecipazioni degli enti locali, sia a suo insindacabile giudizio, senza che possa essere avanzata alcuna pretesa o responsabilità nei suoi confronti.

10.10 Sono a carico dell’aggiudicatario:

  • tutte le spese ed oneri inerenti e conseguenti alla stipula del contratto di trasferimento, il quale sarà rogato da Notaio scelto dall’aggiudicatario. L’acquisto verrà effettuato con l’unica garanzia, in favore dell’acquirente, per l’evizione delle quote;
  • tutte le spese relative alla pubblicazione del presente avviso (ai sensi dell’art. 34, comma 35 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dall’ 1, comma 1, L. 17 dicembre 2012, n. 221) entro il termine di sessanta giorni dall’aggiudicazione;
  • le spese relative ad euro 36.000,00 oltre IVA come per legge, con le modalità stabilite nella Determinazione Dirigenziale n. 1221 Registro Generale dell’8 ottobre 2015, ad oggetto Incarico per prestazione di servizi riguardante la valutazione del Capitale Economico della Julia Servizi Più Srl ai fini della dismissione della stessa.

In caso di mancata stipulazione del contratto di cessione del capitale sociale, per responsabilità dell’aggiudicatario, l’Amministrazione dichiarerà quest’ultimo decaduto dall’aggiudicazione e incamererà la cauzione provvisoria.

10.11 Per quanto non espressamente previsto dal presente bando, l’avviso d’asta è regolato dal R.D. n.827/1924 e dal D.Lgs. n. 163/2006.

11 Obblighi e vincoli dell’aggiudicatario

11.1 L’ottenimento di eventuali autorizzazioni di autorità competenti che siano necessarie per la conclusione del contratto di cessione (ivi inclusi eventuali nulla osta ai sensi delle normative antitrust) sono a carico esclusivamente dell’aggiudicatario, il quale sarà tenuto ad adempiere ad eventuali obblighi di comunicazione e sopporterà il rischio collegato all’eventuale mancato, non tempestivo o condizionato rilascio delle stesse, a pena di decadenza dall’aggiudicazione.

11.2 Il soggetto dichiarato aggiudicatario si impegna a conservare il personale dipendente della società JULIA SERVIZI PIÙ srl per almeno i cinque anni successivi e a mantenere aperto uno sportello clienti sul territorio del Comune di Giulianova.

11.3 Resta inteso che la non veridicità delle dichiarazioni rese in sede di gara comporterà la decadenza dall’aggiudicazione e la mancata stipulazione del contratto per fatto imputabile all’aggiudicatario, salve comunque le responsabilità penali.

11.4 Il verbale di gara non tiene luogo del contratto. L’aggiudicatario deve comunque ritenersi vincolato fin dal momento della chiusura pubblica dell’avviso, mentre tale vincolo sarà effettivo per l’Ente procedente solo a seguito dell’esecutività dell’atto di aggiudicazione definitiva.

11.5 Il prezzo per l’acquisto del 100% del capitale sociale della Julia Servizi Più Srl, le spese relative alla pubblicazione del presente avviso e l’importo relativo ad euro 36.000,00 oltre IVA, di cui al superiore punto 10.10, dovranno essere versati dall’aggiudicatario a seguito di aggiudicazione definitiva, almeno due giorni prima della data fissata per la stipula del contratto di cessione delle quote (presso un Notaio di fiducia dell’aggiudicatario), che dovrà avvenire entro 30 giorni dall’aggiudicazione definitiva.

  1. Trattamento di dati

12.1 Ai sensi del decreto legislativo 30 giugno 2003 n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, si informa che il “Titolare” del trattamento è il Comune di Giulianova (TE) e che le finalità e le modalità di trattamento cui sono destinati i dati raccolti ineriscono al procedimento indicato nell’oggetto del presente avviso d’asta. L’eventuale rifiuto di fornire i dati costituirà motivo di esclusione dalla gara. Il trattamento dei dati verrà attuato mediante strumentazione manuale, informatica e telematica idonea e la loro conservazione avverrà tramite archivi cartacei ed informatici.

  1. Patto di riservatezza

13.1 L’Offerente si impegna, fermo restando quanto previsto nell’impegno di riservatezza, a:

– considerare tutte le informazioni oggetto del presente Bando come strettamente riservate, nonché a prendere tutti i provvedimenti ragionevolmente possibili atti ad assicurare e proteggere la riservatezza di dette informazioni, nei confronti di chiunque, eccetto le persone preposte e/o dalla società Julia Servizi Più Srl;

– astenersi dall’utilizzare le informazioni fornite dalla società Julia Servizi Più Srl per finalità strumentali;

– astenersi dall’utilizzare le informazioni o riprodurle, ricavarne estratti o sommari per scopi diversi da quelli attinenti la predisposizione e presentazione dell’Offerta.

  1. Pubblicazione e Varie

14.1 Il presente bando è pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Giulianova, per estratto sulla G.U.R.I, G.U.C.E., nonché su due quotidiani a diffusione nazionale.

  1. Responsabile del procedimento

Responsabile del procedimento amministrativo relativo al presente avviso d’asta pubblico e di aggiudicazione è il Dott. Corinto Pirocchi, Dirigente Area II – Finanza, Programmazione e Controllo del Comune di Giulianova (TE).

  1. Foro competente

Qualsiasi controversia concernente il presente avviso e collegata ad esso, comprese quelle relative alla sua interpretazione, validità ed esecuzione, sarà deferita alla competenza esclusiva del Tribunale di Teramo.

Comune di Giulianova (TE), li

                                                                                                                                    Il Dirigente dell’Area II                                                                                                                                   Dott. Corinto Pirocchi

print

Condividi:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi