Unione Medio Vomano, istituito l’Albo Fornitori per la Centrale di Committenza Unica

6 Dicembre 2015 08:360 commentiViews: 53
La piattaforma web racchiuderà l’elenco delle attività produttive e professionisti che si iscriveranno
In arrivo due contributi regionali per un totale di 200mila euro per la C.U.C e l’ufficio Programmazione

È stato istituito l’Albo Fornitori e Gare Telematiche  della Centrale Unica di Committenza dell’Unione (C.U.C.) per l’Unione dei Comuni “Colline del Medio Vomano”, un servizio innovativo che la pubblica amministrazione mette a disposizione del mondo delle imprese e dei professionisti. Si tratta di una piattaforma web (già accessibile all’indirizzohttps://unionecomunivomano.acquistitelematici.it)  tramite la quale la C.U.C. ed i singoli Comuni, ove consentito dalla legge, gestiranno le procedure di acquisto di lavori, beni e servizi, in maniera telematica. Saranno interessati gli enti comunali di Basciano, Canzano, Cermignano, Cellino, Castellalto, Morro d’Oro, e quelli in convenzione di Castilenti, Bellante, Mosciano Sant’Angelo, abbracciando complessivamente un territorio di circa 130 chilometri quadrati e una popolazione di circa 40mila abitanti.

«Siamo tra i primi  in provincia ad esserci dotati di una specifica piattaforma informatica per il mercato elettronico, grazie anche alla forte spinta all’innovazione tecnologica profusa da Fabrizio Notarini, responsabile della nostra Centrale Unica di Committenza, unitamente al suo gruppo di lavoro», ha spiegato il presidente dell’Unione dei Comuni Vincenzo Di Marco,«Questo strumento garantirà la rotazione degli affidamenti e la trasparenza delle procedure. L’Albo ci consente di individuare rapidamente gli interlocutori ed è una corsia preferenziale per gli operatori della nostra Unione. È strumento che garantirà risultati positivi in termini di efficacia e efficienza dell’Amministrazione e naturalmente benefici economici al tessuto socio-economico».

L’Albo fornitori permetterà di avere un elenco costantemente aggiornato di aziende e professionisti e di snellire e gestire con trasparenza le procedure di affidamento. Inoltre, consentirà a una vasta platea di operatori economici di proporre alla C.U.C. ed ai Comuni le proprie prestazioni. Per permettere agli enti di utilizzare al meglio le opportunità offerte dal mercato elettronico, è necessario che il maggior numero possibile di attività produttive e professionisti si iscrivano all’Albo attraverso una semplice e gratuita procedura.

«Ora è importante sensibilizzare le imprese e i professionisti affinché questo strumento funzioni nel miglior modo possibile. Si tratta di un’importante iniziativa per i nostri territori e di un segnale di attenzione nei confronti degli operatori economici», ha dichiarato il presidente dell’Unione, «Ulteriore impulso all’attività della Centrale di Committenza  sarà dato grazie a due contributi per un totale di 200mila euro, concessi all’Unione dalla Regione Abruzzo, il primo nell’ambito dei “Progetti di creazione o rafforzamento dell’ufficio unico di Centrale di Committenza nel quale siamo risultati terzi nella graduatoria regionale e il secondo per il progetto “Step”, per la creazione dell’Ufficio Programmazione e progettazione di tutte le politiche dell’Unione dei Comuni».

print

Condividi:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi