Roseto degli Abruzzi. Sabato 5 dicembre Convegno sulla Seconda Guerra Mondiale: eccidio di Cefalonia e gli internati italiani in Germania.

4 dicembre 2015 23:460 commentiViews: 35

DAL 2 AL 10 DICEMBRE A VILLA PARIS LA MANIFESTAZIONE “PER NON DIMENTICARE” COMMEMORA L’ECCIDIO DI CEFALONIA E I SOLDATI INTERNATI NELLA SECONDA GUERRA MONDIALE

 

L’iniziativa, organizzata dal Circolo Filatelico Numismatico Rosetano e dall’Associazione Culturale “Terra e Mare”, propone diverse mostre, un convegno sul tema e due annulli filatelici speciali

Dal 2 al 10 dicembre si terrà la 4° edizione della manifestazione “Per non dimenticare”, edizione 2015, organizzata dal Circolo Filatelico Numismatico Rosetano e dall’Associazione Culturale “Terra e Mare” con il patrocinio del Comune di Roseto degli Abruzzi. Quest’anno l’evento commemora il 72° anniversario dell’eccidio di Cefalonia del settembre 1943 e i settanta anni dalla fine della Seconda Guerra Mondiale con il ricordo del sacrificio dei soldati internati in suolo straniero e vedrà, nella splendida cornice di Villa Paris, sita in via Marcacci n. 1, diverse iniziative ed eventi collaterali tra cui due annulli filatelici postali speciali, mostre tematiche, un convegno ed altri eventi collaterali.

Il programma prevede, da martedì 2 a giovedì 10 dicembre ben quattro mostre a ingresso libero: “La scelta della divisione “Acqui” a Cefalonia e Corfù nel settembre 1943”, esposizione curata da Orazio Pavignani, Presidente della Sezione di Bologna, Ferrara e Modena dell’Associazione Nazionale Divisione Acqui; “I libri e le pubblicazioni raccontano l’eccidio di Cefalonia” con i libri, pubblicazioni e riviste in esposizione che fanno parte della biblioteca del collezionista Giuseppe Pollice; “Corrispondenza storia postale tra gli internati di guerra”, mostra curata da Vitoronzo Pastore con corrispondenza della Divisione Acqui della Guardia di Finanza I.M.I.; “Le uniformi del soldati nella Seconda Guerra Mondiale” con esposizione di uniformi di Esercito, Marina Militare, Aeronautica, Carabinieri e Guardia di Finanza. Le mostre saranno aperte al pubblico dalle ore 9:30 alle 12:30 e dalle 15:30 alle 18:30.

Sabato 5 dicembre ci saranno poi due eventi nell’evento: dalle ore 9:30 alle ore 13:00 sarà aperto, presso Villa Paris, uno sportello filatelico dove saranno presentati due annulli filatelici speciali delle Poste Italiane e cartoline ricordo: il primo sul finanziere Casto Del Nibletto e il secondo su tre internati di Roseto degli Abruzzi: il fante Armando Di Donato, il finanziere Giovanni Giustiniani ed il fante Luigi Ragnoli.

Sempre sabato 5 dicembre, con inizio alle ore 9:30, si terrà un convegno nel quale si parlerà della Seconda Guerra Mondiale, dell’eccidio di Cefalonia e della condizione degli internati italiani. Dopo i saluti degli organizzatori e dei sindaci di Roseto degli Abruzzi, Enio Pavone, e di Morro d’Oro, Michele Poliandri, ci saranno gli interventi del Prof. Carlo Palumbo, di un rappresentante della Guardia di Finanza, e del Prof. William Di Marco. A moderare l’incontro il giornalista Walter De Berardinis. Ospiti d’onore Giovanni Capanna, reduce di Cefalonia, e Rocco Cipollone e Nicola Di Bartolomeo, ex internati.

“Ringraziamo di cuore il Circolo Filatelico Numismatico Rosetano e l’Associazione Culturale “Terra e Mare” per l’impegno e la passione con i quali hanno realizzato questa splendida iniziativa che è solo l’ultima, in ordine temporale, di una serie di appuntamenti di grande valore storico e culturale che hanno organizzato nel nostro territorio” sottolinea il Sindaco di Roseto degli Abruzzi, Enio Pavone. “Temi come la Seconda Guerra Mondiale o l’eccidio di Cefalonia appaiono oggi distanti dalla quotidianità, ma fanno parte della nostra storia ed è giusto sensibilizzare, soprattutto le giovani generazioni, affinché la memoria di chi ha sacrificato la propria vita per noi e per la nostra libertà non venga dimenticata, anche per questo inviteremo tutte le scuole del territorio a visitare le mostre a Villa Paris” chiosa il primo cittadino.
Come sottolineato dagli organizzatori il filo conduttore dell’edizione 2015 della manifestazione “Per non dimenticare” sarà il ricordo del sacrificio estremo che i soldati italiani e rosetani accettarono durante la Seconda Guerra Mondiale, per la propria patria, con orgoglio e dignità e punterà a far conoscere alle nuove generazioni, in modo visivo e immediato, una triste pagina della storia italiana.

“Abbiamo scelto di tenere questo importante appuntamento a Roseto degli Abruzzi perché quest’anno celebriamo i 40 anni dalla nascita del Circolo Filatelico Numismatico Rosetano e saranno realizzate, nel corso di questo anno, ben 4 iniziative di livello tra cui la 4° edizione di “Per non dimenticare” con 4 mostre al suo interno” conferma il Presidente del Circolo, Emidio D’Ilario. “Roseto degli Abruzzi e la sua Amministrazione sono da sempre molto vicine a noi e alle nostre iniziative e per questo ci è parso giusto ricordare quei nostri concittadini che sono morti durante la Seconda Guerra Mondiale e farli conoscere a tutti i rosetani. L’evento sarà un qualcosa di unico nel suo genere con oltre 200 libri, molti dei quali parlano di Cefalonia, una quindicina circa di uniformi d’epoca e oltre 200 tra lettere, foto e manoscritti di internati”.

Tra gli appuntamenti più attesi la presentazione di due annulli filatelici speciali delle Poste Italiane e cartoline ricordo che richiameranno tanti appassionati. “Il primo, con l’effige del finanziere Casto Del Nibletto, commemora il 72° anniversario dell’eccidio di Cefalonia, il secondo ha al suo interno una torretta, un campo ed il filo spinato, simboli dei campi di concentramento, all’esterno la rosa, simbolo della libertà, e commemora tutti gli internati della guerra” spiega Luciano Di Giulio, rappresentante dall’Associazione Culturale “Terra e Mare”. “Abbiamo fatto una lunga e scrupolosa ricerca storica per ricostruire la vita, il percorso e la prigionia di quanti, anche se non nati a Roseto degli Abruzzi, erano direttamente legati alla nostra città. Quello che è venuto fuori è uno spaccato completo ed interessante di un pezzo della nostra storia, arricchito dalla presenza di pezzi importanti e dalla collaborazione delle Forze Armate che hanno collaborato mettendoci a disposizione diverso materiale”.

Gli organizzatori e l’Amministrazione comunale hanno voluto ringraziare Villa Paris e la proprietà per la consueta disponibilità dimostrata nel mettere a disposizione la struttura che ospiterà, in tutti i suoi spazi, le mostre, il convegno ed i vari appuntamenti. Da parte sua il Sindaco di Roseto degli Abruzzi, Enio Pavone, ha voluto coinvolgere le due associazioni in un progetto che prevede l’individuazione dei vari campi e cimiteri nei quali sono seppelliti i soldati rosetani in Europa, con l’obiettivo di commemorarli con una lapide e con tutti gli onori. “Questa idea mi è stata lanciata da un nostro concittadino e ne ho voluto fare partecipi le associazioni che già hanno svolto un eccellente lavoro e, ne sono certo, ci aiuteranno a realizzare questo importante progetto”.

Roseto 25/11/2015

print

Tags:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi