Roma. I passeggeri Emirates viaggeranno gratuitamente dalla Toscana all’aeroporto di Bologna su autobus Baltour Eurolines

4 Dicembre 2015 20:550 commentiViews: 12

 

TRASPORTI: ACCORDO COMMERCALE BALTOUR EUROLINES – EMIRATES

Roma, 4 dicembre 2015 –Una linea autobus dedicata, con partenza giornaliera da Livorno ed arrivo all’aeroporto di Bologna con soste a Firenze, Pisa, Lucca, Montecatini e Prato, per trasportare gratuitamente i passeggeri che ne avranno fatto richiesta e in possesso del biglietto aereo Emirates da Bologna per Dubai. È il senso dell’accordo commerciale siglato tra la più grande  compagnia aerea del mondo, Emirates, e il Gruppo Baltour Eurolines, che pochi giorni fa ha annunciato nuovi investimenti per venti milioni di euro nei prossimi cinque anni.

Gli autobus sui quali viaggeranno i passeggeri di Emirates saranno co-brandizzati dalle due aziende. La compagnia aerea, che effettua voli giornalieri da Roma, Milano e Venezia, ha implementato la sua offerta con una partenza giornaliera da Bologna verso Dubai, per servire le regioni del centro-nord Italia, nelle quali sta riscontrando un ottimo potenziale di domanda business e turistica. L’aeroporto di Dubai, infatti, si sta affermando sempre di più come hub strategico per raggiungere la Cina, il Sud est asiatico, l’Australia, il Continente africano ed i Paesi arabi.

Tra i motivi che hanno fatto cadere la scelta di Emirates su Baltour Eurolines spiccano la qualità del servizio e del comfort a bordo.

“Non si tratta solo di un accordo meramente commerciale, osserva Agostino Ballone, presidente di Baltour Eurolines, perché, considerato il peso specifico e il brand di Emirates, questa intesa è un ulteriore tassello che va a testimoniare la qualità della offerta dei nostri servizi. La nostra missione, da sempre, è quella di garantire sicurezza e comfort ai nostri clienti, una scelta strategica che ha contraddistinto il nostro brand. Essere stati scelti da Emirates è motivo di orgoglio ma anche di ulteriore responsabilità. Abbiamo sostenuto investimenti onerosi negli ultimi quattro anni, e investiremo altri 20 milioni nei prossimi cinque anni perché cambieremo nei prossimi anni tutto il nostro parco mezzi, per renderlo ancora più efficiente e pronto a rispondere alle sfide di un mercato internazionale diventato sempre più competitivo. Secondo uno studio del Politecnico di Milano anche per il 2015 il nostro Gruppo è risultato essere di gran lunga il più importante in Italia tra quelli nel settore delle autolinee di media e lunga percorrenza”.   

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi