Abruzzo

RAPINO E CIAFARDINI: “SULLA QUESTIONE BUSSI IL LAVORO DELL’ONOREVOLE CASTRICONE È STATO PREZIOSO”

 

 

“Il lavoro svolto dall’onorevole Castricone per la bonifica del sito di Bussi e il suo impegno nel sollecitare il superamento della fase commissariale, sono iniziative preziose per quanti credono davvero nel compimento del disinquinamento e del rilancio dell’area”. Non hanno dubbi Marco Rapino, Segretario Pd Abruzzo, e Francesca Ciafardini, Segretaria Pd Provincia di Pescara, nel sostenere il loro esponente di Governo, l’onorevole Antonio Castricone che da tempo è impegnato nel trovare una rapida soluzione alla bonifica della ex area industriale di Bussi sul Tirino.

“Le iniziative istituzionali di Castricone stanno avendo risultati concreti”, spiegano i due Segretari, “perché finalmente si intravede una svolta positiva dopo anni di tentennamenti e ipotesi finite nel nulla. Un passo importante è la fine della gestione del commissario Goio, che finora non è riuscita a superare le troppe incertezze su come arrivare alla bonifica e alla messa in sicurezza di tutte le aree. L’appello del nostro parlamentare a deporre le polemiche e le inutili dissertazioni è sacrosanto, in particolare modo il suo monito al sindaco Salvatore La Gatta che troppo spesso più che concentrarsi sulle soluzioni sembra preso dalla tentazione di contrastare ogni progetto innovativo e soprattutto concreto. Castricone ha fatto bene a sottolineare le tante contraddizioni del sindaco di Bussi e il suo ruolo di bastian contrario. I cittadini di Bussi e quanti chiedono la bonifica del sito devono sapere che il Pd è pronto a sostenere progetti veri nell’interesse, prima di tutto di chi abita questi luoghi e dell’ambiente da risanare e tutelare. Le contrapposizioni spregiudicate vanno fatte cadere, non possiamo permetterci cadute all’indietro e ulteriori perdite di tempo. Continueremo a lavorare a fianco del circolo Pd di Bussi, sempre alla ricerca di una soluzione e mai cedevole alle facili strumentalizzazioni.”

image_pdfimage_print
Condividi:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.