Pescara. Laicità e Cosmopolitismo

12 Novembre 2015 00:120 commentiViews: 20

 

Al via, venerdì 13, sabato 14 e domenica 15 novembre all’Aurum di Pescara, le tre giornate centrali del Festival mediterraneo della laicità

 

Sono state presentate ieri nella sala giunta del comune di Pescara, in Conferenza stampa, le tre giornate centrali della ottava edizione del Festival mediterraneo della laicità (www.laicofestival.it)che l’associazione Itinerari Laici (www.itinerarilaici.it/) organizza presso l’Aurum di Pescara venerdì 13, sabato 14 e domenica 15 novembre 2015 che quest’anno affronterà il tema “Laicità e Cosmopolitismo”.

Erano tra l’altro presenti, l’Assessorealla cultura del comune di Pescara, Giovanni Di Iacovo e il Presidente dell’associazione Itinerari Laici, Silvana Prosperi.

“La prima novità riguarda il tema, il cosmopolitismo – ha dichiarato il Presidente Silvana Prosperi – proponiamo una serie di momenti significativi che sono vari nella realtà abruzzese, anche se esulano dal contesto metropolitano. L’anno scorso grazie alla direzione scientifica di Maurizio Ferraris abbiamo costruito un’officina culturale a Tunisi e, per la città, delle possibilità di essere Pescara nell’Adriatico e nel Mediterraneo. Momenti preziosi per la città e il territorio. Il tema di quest’anno è declinare la laicità con una problematica che è emergente e di rilevanza: il rapporto con il cosmopolitismo, ovvero la cittadinanza che non si chiude in un ambito ristretto, nei confini, perché non esiste più il confine. Siamo contrari ai muri, abbiamo nelle vene un DNA italiano e romano che dovrebbe aprire le porte dell’unificazione, significa accoglienza anche della diversità: l’impero romano era la capacità e qualità di costruire plurime città in un contesto di leggi e diritti che davano certezze. Il Festival si pone l’obiettivo di dire che siamo paesi permeati e permeabili, non possiamo che costruire occasioni di dialogo, non per abbattere le diversità, ma per metterle dentro un dialogo che le rispetti”.

 

In preparazione delle tre giornate si sono già svolti gli incontri “verso il Festival” che si sono tenuti tra settembre e novembre e che erano suddivisi nelle sezioni:

– Arte – Guerra e pace nell’arte moderna e contemporaneaa cura di Giovanbattista Benedicenti e Simone Ciglia (26 settembre, 3 e 10 ottobre 2015)

– Musica Cento anni dal fronte italiano 1915-2015 Musica ed immagini – concerto spettacolo: piano Lorenzo Materazzo, violoncello Alan Di Liberatore, danza Ramona Di Serafino (17 ottobre 2015)

– #LaicitàCinema 2015 rassegna a cura dell’A.C.M.A. Associazione Cinematografica Multimediale Abruzzese (www.webacma.it)in collaborazione con il Festival del documentario d’Abruzzo(www.abruzzodocfest.org) (26 ottobre, 2 e 9 novembre 2015).

Venerdì prossimo 13 novembre, presso l’Aurum di Pescara, si aprirà la prima delle tre giornate centrali del Festival mediterraneo della laicità che avrà poi una sessione che si svolgerà presso l’università di Fès, in Marocco con una giornata di studi.

 
_________________il Festival____________________________

Questo il Programma con i relatori

venerdì 13 Novembre 2015   Sala Francesco Paolo Tosti, Aurum, piano terra

  1. 16.30 Fouzi RHERROUSSE – La guerra dell’acqua. Alcuni elementi di storia
  2. 17.00 Gianfranco MISCIA – Un caso di cosmopolitismo musicale: città, culture e lingue nelle romanze di Francesco Paolo Tosti
  3. 18.00 Stefano TRINCHESE – Mediterraneo: crocevia di convivenze

relatori:

Fouzi Rherrousse, professore di Diritto Privato al Sidi Mohammed Ben Abdallah Università di Fez. Dottore in Diritto Privato all’Università di Paris XIII;

Gianfranco Miscia, responsabile, dal 1996, della Biblioteca Musicale Abruzzese e dell’Archivio “Francesco Paolo Tosti” dell’Istituto Nazionale Tostiano di Ortona;

Stefano Trinchese, insegna storia contemporanea nella Facoltà di Lettere dell’Università Gabriele D’Annunzio di Chieti, della quale è attualmente preside;

 

sabato 14 Novembre 2015   Sala Francesco Paolo Tosti, Aurum, piano terra

  1. 16.30 Marinella CORREGGIA – Copiare le sparse saggezze del mondo
  2. 17.30 Gianluca CUOZZO – Per una filosofia (politica) delle cose rotte
  3. 18.00 Leonardo CAFFO – Anarchia e Cosmopolitismo

relatori:

Marinella Correggia, ecopacifista, si occupa con articoli, libri, progetti e campagne di resistenza alle guerre contro i popoli e contro i viventi e di costruzione di un sistema di produzione e consumi eco-socialmente giusto;

Gianluca Cuozzo, docente di Filosofia teoretica all’università di Torino;

Leonardo Caffo, è assegnista di ricerca in filosofia teoretica all’università degli studi di Torino dove lavora al Labont: laboratorio di ontologia.

 

domenica 15 Novembre 2015 mattina  Sala Francesco Paolo Tosti, Aurum, piano terra

  1. 10.30 Massimo PALLADINI – Guerre ed architettura: ricostruzione tra illusioni ed inibizioni
  2. 11.30 Eide SPEDICATO IENGO –Metropoli e conflitti sociali

relatori:

Massimo Palladini, architetto, ha fondato, con altri intellettuali abruzzesi, la sezione interregionale Abruzzo-Molise dell’Istituto Nazionale di Urbanistica di cui è stato Presidente e componente del Consiglio Nazionale;

Eide Spedicato Iengo, è professore associato di Sociologia Generale nel Dipartimento di Lettere, Arti e Scienze Sociali ed è iscritta all’Albo Docenti della Scuola Superiore dell’Amministrazione Civile dell’Interno.
domenica 15 Novembre pomeriggio   Sala Ennio Flaiano, Aurum, secondo piano

  1. 17.00 Maurizio FERRARIS – Ospitalità, decostruzione, nuovo realismo
  2. 18.00 Tavola Rotonda ”Laicità e Cosmopolitismo, passaggi di frontiere”

una conversazione tra Michèle GENDREAU-MASSALOUX e Maurizio FERRARIS – moderaClaudio PARAVATIDirettore della rivista Confronti

Traduzione a cura di Maria VIDALE

  1. 19.00 Assegnazione  Premio “Laici per il Mediterraneo” 2015

relatori:

Maurizio Ferraris, è professore ordinario di Filosofia teoretica nella università di Torino, dove dirige il LabOnt (Laboratorio di ontologia);

Michèle Gendreau-Massalou, rettore emerito, PhD, è membro del Consiglio del Presidente del UoPeople.;

Claudio Paravati, è direttore della rivista Confronti, mensile di approfondimento su religioni, politica e società. Dottore di ricerca e cultore della materia in filosofia all’Università degli Studi di Verona.

L’associazione “Itinerari Laici” si propone, tra le sue finalità principali, di promuovere una cultura della laicità nelle sue diverse declinazioni: sociali, politiche ed economiche.

Ha quindi svolto dapprima una serie di eventi pubblici dal titolo “Verso il Primo Festival mediterraneo della laicità”, per poi realizzare la prima edizione del “Festival mediterraneo della laicità” nell’ottobre del 2007.
Le ragioni che spingono l’associazione ad impegnarsi sui temi della laicità sono indirizzate a promuovere, favorire e creare, di fronte ad società sempre più interculturale e multirazziale, quell’humus che permetta a tutti di vivere nel pieno rispetto reciproco. L’associazione, nata per promuovere un’attività di dialogo e di approfondimento sulla dimensione intellettuale e culturale della laicità, si è costituita nel giugno 2006.

 

Chi siamo  L’associazione culturale Itinerari Laici nasce nel giugno del 2006, con l’intento di promuovere la dimensione intellettuale e culturale della laicità, espressa nelle sue diverse declinazioni: sociale, politica, economica. Alla base delle ragioni che spingono l’associazione a impegnarsi su questo tema, c’è la consapevolezza di vivere in una società sempre più interculturale e multirazziale. Itinerari Laici, con la sua attività, stimola e favorisce il dialogo fra chi vive all’insegna del rispetto reciproco. E’ punto d’incontro fra studiosi, pensatori, cittadini. Per l’evoluzione del pensiero e delle azioni.

 

Il Festival  Un’opportunità offerta a un pubblico attento al contemporaneo. Contribuire a individuare un terreno di incontro e confronto sulla laicità, vista come dimensione culturale indispensabile per lo sviluppo della convivenza pacifica e l’integrazione, nell’intero bacino del Mediterraneo.

Su questa base nasce l’idea del Festival mediterraneo della laicità. Un pensare fortemente connesso con il luogo che la ospita, la città di Pescara. Non solo snodo geografico rilevante sulla linea nazionale adriatica e sulla trasversale che la congiunge ai Balcani, ma città metropolitana a forte vocazione culturale. Pronta a dare vita a un programma significativo per una sempre più efficace integrazione delle vitalità dell’area Adriatica, in particolare – e Mediterranea in generale. Passando per Pescara e per l’Abruzzo.

 

Le Conferenze  Come attività di avvicinamento al Festival mediterraneo della laicità, dal 2006, Itinerari Laici ha organizzato incontri e conferenze con esponenti del mondo della cultura, della filosofia, della scienza e della letteratura, analizzando tematiche del contemporaneo – dalla globalizzazione alla società interreligiosa – e riflettendo su pensatori del passato. Ha affiancato mostre e proiezioni di film, registrando una crescente partecipazione di pubblico.

 

Organizzazione:               Associazione Itinerari Laici

Collaborazione Scientifica: LabOnt Maurizio Ferraris

Coordinatrice organizzativa: Silvana Prosperi

Comitato organizzativo:               Muni Cytron, Michele Meomartino, Greetje Van der Veer, Paolo Visci

Promozione / Ufficio Stampa: Associazione A.C.M.A.

www.itinerarilaici.it   –   www.laicofestival.it

 

I N F O W E B

 

www.laicofestival.it/ottava_edizione.htm

www.itinerarilaici.it/festival_2015.htm

www.webacma.it/2015_Festival_Mediterraneo_Laicita.htm

 

www.labont.it

 

www.ottopermillevaldese.org/otto_per_mille_valdese.php

 

 

#LaicitàCinema 2015Eventowww.facebook.com/events/974911225883654

ARTE   Evento www.facebook.com/events/1684239621812731

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi