USA. Un paragone spontaneo tra la Corea e l’Italia

10 ottobre 2015 15:350 commentiViews: 12

Il paragone viene spontaneo e puo’ essere facilmente descritto.In Italia,

che non vive in agiatezza (a meno che non dicano tutta la verita’), il governo  continua a insistere di non  bloccare l’ingresso di migranti africani.Dicono che occorre mostrare cuore
e mostrare  l’accoglienza che e’ sempre stata di casa in Italia.Cio’ non toglie che l’Italia non puo’ permettersi migliaia e  migliaia di persone che
non troveranno lavoro, come hanno detto ripetutamente tutti i sindacati.
L’altra parte del paragone e’ il Nord Corea.Nazione che cerca continuamente di armare il suo esercito mentre affama il suo popolo.
Non lo dico io,lo hanno detto,ripetuto e mostrato in film. giornalisti di fama,uomini politici e tanti coreani del nord.Il loro capo urla sempre:noi non abbiamo paura,siamo pronti per una guerra contro gli Stati Uniti.
Si potrebbe anche capire perche’:gli Stati Uniti sono ricchi  ma non vogliono “sganciare” dollari ai capoccia di quella nazione, che si rifiutano di rendere democratica quel lembo di terra.
E cosi’ fanno parate,una dopo l’altra. per mostrare centinaia di bandiere rosse e soldatini che marciano con il passo d’oca,come ai tempi di Hitler.
Il paragone Italia-Nord Corea c’e’.  Chi non riesce a vederlo dovrebbe
cercare di andare a visitare Kim il Sung,o comunque si chiami.
Benny Manocchia
print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi