Teramo. Una mostra itinerante di auto d’epoca da Teramo ai trabocchi dannunziani

4 Ottobre 2015 15:180 commentiViews: 7
  Domani l’iniziativa organizzata dal Cast in occasione dei 70 anni dalla Liberazione
Un tour guidato di 25 vetture d’epoca questa domenica partirà da Teramo per raggiungere Torino di Sangro e i trabocchi dannunziani, chiudendo così le attività per la stagione estiva 2015 del Cast – Club Automoto storiche Teramo. Gli equipaggi, composti da una cinquantina di persone in totale, attraverseranno mezzo Abruzzo ripercorrendo, a 70 anni esatti dalla Liberazione, i luoghi della Linea Gustav, la fascia fortificata che tagliava in due il Paese, dal Tirreno all’Adriatico, seguendo il corso dei fiumi Garigliano, Sangro e Aventino da Cassino a Ortona.
«Abbiamo deciso di ripercorrere un tratto della Linea Gustav, soprattutto per rendere omaggio alla Resistenza. Il nostro viaggio della memoria toccherà il cimitero britannico di Torino di Sangro, un territorio che fu teatro di alcuni dei più sanguinosi scontri sulla Gustav, per poi scendere fino ai trabocchi dannunziani», ha commentato il presidente del Cast, Carmine Cellinese, «proprio nell’ottobre di una settantina d’anni fa, durante la seconda guerra mondiale, i tedeschi avevano organizzato un piano di ritirata per contrastare l’avanzata delle truppe alleate, lasciandosi alle spalle eccidi e ponti tagliati».
L’ultimo appuntamento del 4 ottobre, dal titolo “1945 – 2015. A 70 anni dalla Liberazione sulla Linea Gustav”, inizierà con il raduno dei partecipanti alle 9, nel piazzale antistante il Breaking Hotel di Mosciano Stazione nei pressi del Casello Autostradale A14.  L’arrivo a Torino di Sangro, dove le autovetture storiche saranno accolte dal saluto del sindaco, avverrà intorno alle 10:30. La visita al Cimitero Militare Britannico in ricordo dei caduti lungo la Linea Gustav inizierà alle 11:45 e durerà circa un’ora. Al termine, gli equipaggi si sposteranno sulla costa dei trabocchi dannunziani, chiudendo la mattinata con un pranzo sul Trabocco di “Bruno” a Fossacesia, uno dei più noti e caratteristici.
«Nel corso dei mesi estivi abbiamo lavorato per migliorare non solo a livello quantitativo, ma soprattutto qualitativo, le manifestazioni che abbiamo proposto ai nostri soci e alla cittadinanza. L’obiettivo che ci muove è quello di diffondere la cultura del motorismo d’epocai», ha concluso Cellinese, «ma anche avvicinare nuovi soci alla passione che ci contraddistingue. Riguardo quest’ultimo aspetto pensiamo di aver centrato lo scopo finora, perché durante l’estate abbiamo avuto nuove iscrizioni da parte di giovani ma anche appassionati, proprietari di prestigiose auto d’epoca, con le quali hanno partecipato e parteciperanno alle iniziative del Cast».
_____
print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi