Entra nel vivo il Premio “Gianni Di Venanzo”: sabato la Gran Cerimonia di Premiazione al Comunale

6 Ottobre 2015 20:030 commentiViews: 33

 

Madrina della serata l’attrice francese Andréa Ferréol. Sul palco del Comunale il regista Marco Bellocchio e tanti protagonisti del grande schermo.

Tutti gli eventi della settimana della Gran Premiazione

TERAMO – Settimana clou per la XX edizione del Premio Internazionale della fotografica cinematografica “Gianni Di Venanzo”, organizzato dall’Associazione culturale Teramo Nostra, che culminerà nella Gran Cerimonia di Premiazione, sabato 10 ottobre, al Cineteatro Comunale di Teramo, alla presenza della madrina del Premio, l’attrice francese Andréa Ferréol, e con la partecipazione di autorità, premiati, autori, artisti e protagonisti del grande schermo.

A presentare l’evento e i prossimi appuntamenti di rilievo che precedono la premiazione sono intervenuti al Consorzio Bim il presidente di Teramo Nostra, Piero Chiarini, il direttore artistico della manifestazione, Sandro Melarangelo, Giulio D’Agostino dell’Istituto Zooprofilattico “G. Caporale”, l’attore e regista Marco Cassini, che sarà premiato nel corso della cerimonia di sabato per la sua opera prima sul terremoto in Emilia, il film “La notte non fa più paura”.

“Anche quest’anno il Premio registra una grande partecipazione – spiega Piero Chiarini – e un forte coinvolgimento degli studenti delle scuole, che assisteranno in oltre 1.500 alla proiezione del film Timbuktù in programma venerdì. Nella cerimonia di sabato, oltre alle grandi partecipazioni, abbiamo voluto dare un particolare riconoscimento ai talenti locali, tra questi Marco Cassini per la sua opera prima e, per le musiche, la pianista teramana Martina Colli, che saranno premiati oltre al direttore della fotografia Sandro Chessa”.

“Oggi e domani, alle ore 18 e 20.30 – annuncia Sandro Melarangelo – ci sarà presso la sede dell’associazione la proiezione dei film vincitori rispettivamente dell’Esposimetro d’Oro per la Fotografia Estera, a Lukasz Zal per il film “Ida”, e la Fotografia Italiana, a Vladan Radovic per “Anime Nere” e dell’Esposimetro d’Oro per la Memoria, all’australiano Andrew Lesnie, e per la Carriera assegnato quest’anno a Dante Spinotti.Inoltre, sabato saranno consegnati il premio speciale autore della fotografia fiction tv a Federico Schlatter per “Dama Velata” e la targa speciale della giuria “Marco Onorato” al direttore della fotografia kuwaitiano Amir Ramadan”.

“L’Istituto Zooprofilattico – aggiunge Giulio D’Agostino – rinnova per il sesto anno la sua collaborazione con l’associazione con un premio speciale, dedicato ad un corto sul tema del benessere animale, in modo da raggiungere e sensibilizzare tramite il mezzo cinematografico un’ampia platea”.

Giovedì 8 ottobre, alle 18, nella Pinacoteca Civica di viale Bovio l’inaugurazione della Mostra-omaggio di disegni e bozzetti del pittore Giovanni Melarangelo sul tema “Il circo”. Ad omaggiare la memoria e l’opera dell’artista teramano promotore di un’arte impegnata e attiva nel sociale, interverranno il presidente dell’associazione, Piero Chiarini,  i critici Nerio Rosa e Alberto Melarangelo, la Direttrice dei Civici Musei, Paola Di Felice, il sindaco di Teramo, Maurizio Brucchi.

Venerdì 9 ottobre, al Cineteatro Comunale alle ore 8.30 proiezione riservata alle scuole della provincial del film “Timbuktu” di uno dei maestri del cinema africano, Abderrahamane Sissako. Alle ore 20, al Comunale, sarà proiettato il cortometraggio primo classificato nell’ambito del Premio speciale “Istituto G. Caporale”: il film “Ercolino e la Champions” di Guido Piantieri. Ci sarà un omaggio al compositore Nino Rota con il concerto dell’Istituto Braga diretto dal M° Federico Paci.

Sabato 10 ottobre, alle 17, torna, dopo la parentesi della passata edizione, al Cineteatro Comunale la Gran cerimonia di Premiazione per la consegna degli Esposimetri d’Oro della 20esima edizione del Premio alla presenza della popolare attrice franceseAndréa Ferréol. La madrina del ventennale del Premi sarà  l’indimenticata protagonista del film “La Grande Abbuffata” di Marco Ferreri, una delle attrici più famose del cinema europeo, con all’attivo una lunga carriera tra Francia e Italia, sotto la direzione di grandi registi come Francesco Rosi, Ettore Scola, Francois Truffaut, Mario Monicelli, Peter Greenaway ed altri. Presentano Antonella Salvucci con il critico e saggista cinematografico, presidente della giuria del Premio, Stefano Masi, regia di Gian Franco Manetta.

Ospiti d’onore della serata:il regista Marco Bellocchio e una carrellata di illustri protagonisti del grande schermo come: Carlotta Bolognini, Gianni Carbotti, Vera Gemma, Niccolò Centioni, Daniele Ciprì, Michele D’Attanasio, George Hilton, Rossella Izzo, Marco Leonardi, Alfredo Lo Piero, Camillo Maffia, Davide Manca, Italo Moscati, Daniele Nannuzzi, Evelina Santercole.  La scenografia sarà a cura degli studenti del Liceo Artistico “G. Montauti” di Teramo con accompagnamento musicale del M° Franco Di Donatantonio.

Domenica 11 ottobrealle ore 11, il Premio prevede una tappa dei cineasti a Canzano, con riprese del borgo. La manifestazione, iniziata lo scorso 12 settembre, proseguirà la settimana prossima con una serie di altri appuntamenti e proiezioni di pellicole per concludersi il prossimo 8 novembre con il Concerto di Raimondo Paganico e Gianni Novelli presso la Casa di riposo De Benedictis. Tutti gli eventi sono ad ingresso libero.

Per infowww.premiodivenanzo.com ; https://www.facebook.com/premiodivenanzo

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi