STATO DEI FIUMI, SOTTANELLI SCRIVE A D’ALFONSO: “IMPRESE E CITTADINI PREOCCUPATI, SI FACCIA IL POSSIBILE PER LA MESSA IN SICUREZZA”

22 Settembre 2015 21:300 commentiViews: 9

 

“Non vogliamo rivivere l’incubo di vedere le nostre aziende allagate e distrutte” questo il grido d’allarme delle imprese teramane raccolto dal deputato che scrive al governatore D’Alfonso sollecitando interventi

 

Roma22 settembre 2015 – “Tante imprese e cittadini sono preoccupati per lo stato dei fiumi della provincia di Teramo e per la paura di nuovi allagamenti e danni. ‘Non vogliamo rivivere l’incubo di vedere le nostre aziende allagate e distrutte’ così mi scrivono alcune delle aziende che hanno stabilimenti situati vicino al corso dei fiumi della nostra provincia e che negli ultimi anni hanno subito ripetutamente allagamenti con danni ingenti e gravi conseguenze economiche e produttive per le loro attività. Ho voluto fare mio il loro grido d’allarme e condividerlo con il governatore Luciano D’Alfonso chiedendo che si faccia il possibile per  mettere in campo alcuni interventi straordinari per la manutenzione dei fiumi volti almeno a limitare per quanto possibile i danni in caso di maltempo”.

E’ quanto dichiara l’onorevole Giulio Sottanelli, deputato abruzzese di Scelta Civica e capogruppo in Commissione Finanze alla Camera, sulla lettera sullo stato dei fiumi della provincia di Teramo inviata stamane al presidente della Regione Luciano D’Alfonso e per conoscenza al presidente della provincia di Teramo, Renzo Di Sabatino.

“Le forti precipitazioni e gli eccezionali eventi metereologici degli ultimi anni hanno messo a dura prova il nostro territorio, con il ripetersi di emergenze che hanno provocato notevoli danni alle strade, alle abitazioni e agli insediamenti produttivi del nostro territorio” si legge nella lettera indirizzata a D’Alfonso nella quale si richiede “un impegno straordinario per la messa in campo degli interventi più urgenti per la manutenzione dei corsi d’acqua e per l’adeguamento degli argini e delle aree di pertinenza fluviale e per la prevenzione e la riduzione del rischio idrogeologico con l’avvicinarsi della stagione invernale”. “Sono consapevole delle difficoltà nell’affrontare tali eventi metereologici eccezionali e loro conseguenze” conclude Sottanelli “e della ormai cronica mancanza di risorse ma è necessario fare quanto possibile nell’immediato per fronteggiare la situazione ed evitare nuovi danni e tragedie, per questo ho rinnovato la mia disponibilità a collaborare per trovare delle soluzioni”.

  

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi