Pescara ostaggio della prova di forza tra destra e sinistra

3 Settembre 2015 20:150 commentiViews: 9

 

 

Salta il consiglio comunale straordinario sulla balneazione a causa di una maglietta. Tra destra e sinistra non si trova l’accordo e sulle questioni futili nessuno vuole cedere per dimostrare la presunta forza dell’altro. Chi pagherà questa prova di forza? Sempre i cittadini, che oggi numerosi sono accorsi in aula consiliare per assistere alla discussione sulla sfiducia al Sindaco Alessandrini presentata dalle opposizioni a causa della delibera nascosta sul divieto di balneazione.

“Una scena squalificante quella di oggi” commentano i consiglieri a 5 stelle “ una lotta muscolare  che ha dato spazio solo alla “forma”  sacrificando la  sostanza ed i contenuti, che avrebbero dovuto essere il fulcro di questo consiglio comunale così sentito dai pescaresi”.

“Un’occasione persa” continuano “per sancire le responsabilità di questo capitolo nero della storia pescarese. La città ha  pagato l’irresponsabilità della sinistra prima e la testardaggine della destra poi e nessuna risposta ad oggi è stata ancora data. E’ incredibile!”.

“Ho chiesto personalmente in aula” afferma Enrica Sabatini capogruppo M5S “alla destra di levarsi  la maglia per permettere lo svolgimento del consiglio anche in rispetto dei numerosi cittadini accorsi. Dopo il no, ho chiesto poi alla sinistra  “ continua la Sabatini “ lo stesso rispetto per la  cittadinanza, autorizzando comunque l’avvio del consiglio. Il no di entrambi è l’esempio di come le ripicche  di partito siano  più importanti della salute pubblica”.

print

Condividi:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi