Giulianova. Contrasto all’evasione fiscale. Protocollo d’intesa con Agenzia delle Entrate, Guardia di Finanza e ANCI per scovare i contribuenti infedeli.

10 Settembre 2015 20:470 commentiViews: 15

 

 

Il Comune rafforza l’azione di contrasto all’evasione fiscale aderendo al protocollo d’intesa con la direzione generale dell’Abruzzo dell’Agenzia delle Entrate, con il comando regionale della Guardia di Finanza e con l’ANCI Abruzzo.

mastromauron verdecchia

mastromauron verdecchia

Questo nuovo e più articolato protocollo d’intesa – dichiara il sindaco Francesco Mastromauro –  si inserisce in una strategia di contrasto che il Comune aveva già avviato nel 2010, quando insieme con l’allora direttore regionale per l’Abruzzo dell’Agenzia delle Entrate Rossella Rotondo firmai una convenzione che disponeva l’integrazione delle banche dati del Comune e dell’Agenzia delle Entrate con lo scopo di portare ad emersione, mediante gli accertamenti incrociati, le situazioni di evasione ed elusioni riguardanti sia i tributi locali che quelli erariali. E non fu certamente per caso che proprio a Giulianova si tenne il 29 febbraio del 2012 la giornata formativa sul contrasto all’evasione fiscale organizzata d’intesa con ANCI Abruzzo e Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate. Il nostro impegno nel contrastare l’evasione e l’elusione fiscale, né recente e né estemporaneo”, dice ancora il sindaco, “si basa sull’importanza, tante volte dichiarata e dimostrata con i fatti, della legalità e della trasparenza. Valori che hanno sempre connotato, e che continuano a connotare su ogni versante, la nostra azione politica ed amministrativa”.

Il protocollo d’intesa – ragguaglia l’assessore alle Risorse finanziarie Katia Verdecchiaprevede l’individuazione degli evasori fiscali mediante l’esame incrociato delle informazioni presenti nelle banche dati dell’Anagrafe Tributaria comunale con quelle dell’Agenzia delle Entrate e della Guardia di Finanza. Qualunque omessa dichiarazione, dagli affitti irregolari alle procedure di accatastamento, compresi gli adempimenti riguardanti gli immobili ai fini dell’Imu, verrà segnalata alla Finanza o all’Agenzia delle Entrate. Ed il contribuente sotto segnalazione – continua l’assessore Verdecchia – verrà contestualmente invitato a mettersi in regola con la sua documentazione. Da sottolineare un aspetto importante previsto dall’intesa: l’accertamento produrrà infatti una premialità, in favore del Comune, pari al 100% dei tributi riscossi per il periodo di imposta 2014”.

 

print
Condividi:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi