Dal 2 al 4 ottobre al Vittoria Colonna di Pescara “C’era una volta”, il primo Festival della Qualità della Vita

30 Settembre 2015 20:040 commentiViews: 33

 

Da venerdi 2 a domenica 4 ottobre si terrà, presso il Museo Vittoria Colonna di Pescara, il Festival  “C’era una volta: storie, percorsi ed esperienze per la qualità della vita”, organizzato dall’associazione Pescara Punto Zero. Una novità assoluta in territorio nazionale con la precisa mission di trattare temi come riuso, mobilita’, energia sostenibile, salute e ambiente, in maniera divertente, creativa e didattica. Assisteremo a ventinove mini eventi, dibattiti, esposizioni, proiezioni, workshop creativi, pittura con le mani ed esperimenti di scienza con i ragazzi under 18. Venerdi 2 alle ore 16  l’iniziativa avra’ inizio con i saluti di Giovanni Di Iacovo Assessore alla Cultura, di Davide Desiderio direttore artistico del Festival, e  di Massimo Melizzi, presidente dell’associazione Pescara Punto Zero, che spiega: “Il programma è ricco di eventi e incontri nonostante non ci sia stato un budget a disposizione; è stato reso possibile grazie all’associazione Pescara Punto Zero, agli artigiani e designers di “Mercanti e Sogni” e al supporto dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Pescara. La necessità è quella di tornare a spiegare la buone pratiche, affinchè vengano utilizzate anche nel presente nel futuro”. Entusiasta il direttore artistico Davide Desiderio: “Per tre giorni il Colonna diverrà l’epicentro della sostenibilità, rifonderemo anche lo scambio dei libri che c’era un tempo”.

Simbolo del Festival è il trabocco, emblema di unione fra terra e mare e sintesi di tanti aspetti legati alla salute dei cittadini:  infatti, ieri in conferenza stampa abbiamo ammirato uno splendido mini trabocco realizzato dall’artista Stefano Caposano con materiali marini naturali. Cinque sono le aree tematiche  – artigianato, turismo e mobilita’, cibo/sport e salute, educazione e infanzia, energie rinnovabili e cohousing –  e più di tre le aree logistiche all’interno del Museo Colonna: diversi spazi, terrazza, biblioteca e sala proiezioni per assistere  ai documentari proposti, di cui uno, quello di Nicola Santamaria di prossima presentazione all’Expo, ma in anteprima assoluta a Pescara in occasione del Festival.

 

Emy della Penna e Zuleika Manari dell’associazione Mercanti & Sogni hanno sapientemente curato lo spazio dedicato alle creazioni artigianali: 20 artisti esporranno al pubblico e mostreranno ai visitatori come nascono le loro opere. “Il nostro è un collettivo di artigiani abruzzesi che occuperanno per tre giorni una delle sale – spiega Zuleika Manari – E’ artigianato speciale da esposizione ed espressione di una creatività di cui l’Abruzzo è pieno, che sfocia nel design e che sta sempre più diventando una risorsa non solo artistica ma anche professionale per il futuro di tanti creativi”.

Non mancheranno le connessioni con l’attuale, aspra battaglia contro la petrolizzazione in Adriatico: “L’ambiente è tema centrale del Festival – spiega l’Assessore Di Iacovo – quindi nei giorni della manifestazione, sarà presente anche il coordinamento No Ombrina, per rappresentare la voce di ogni cittadino per la vivibilità”.

Infine, entrate last minute nel programma sono alcuni anziani che nel pomeriggio del 2 ottobre racconteranno favole e storie della Pescara di una volta in concomitanza con la ricorrenza nazionale della Festa dei Nonni.

 

 

Doriana Roio

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi