Montorio al Vomano. Approvato il bilancio di previsione per il 2015

1 Agosto 2015 12:190 commentiViews: 27

 

Nonostante i debiti ereditati prevista la riduzione della Tasi e numerose agevolazioni

 

Nonostante i debiti ereditati dal passato, che nel bilancio di previsione per il 2015 incidono per più di due milioni di euro, l’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Gianni Di Centa e dal gruppo Si Può Fare, ha garantito una riduzione dell’imposizione fiscale per le prime abitazioni ed importanti agevolazioni, un bilancio che guarda soprattutto alle fasce più deboli.

<< Una novità assoluta è stata la scelta di onorare tutti i debiti che si sono accumulati nel corso degli anni precedenti – afferma il Sindaco Gianni Di Centa – per un ammontare pari a circa 1.200.000 euro, a tale scopo sono stati presi accordi di rateizzazione con i creditori della durata massima di tre anni, procedendo per il 2015 al riconoscimento come debiti fuori bilancio per circa 600.000 euro. A tutto ciò va aggiunto un ulteriore peso ereditato dovuto a mutui che fra capitale ed interessi incidono negativamente per un ammontare di circa 1.500.00 euro. Nonostante tutto ciò, grazie ad un lavoro di elevata professionalità e competenza del nostro delegato al bilancio Sergio Rossi, di tutta la compagine amministrativa di maggioranza e degli uffici comunali, siamo riusciti a trovare maggiori entrate e a ridurre le spese, adottando principi generali di progressività che porteranno benefici alla gran parte dei cittadini e alle fasce più deboli >>.

Durante il consiglio comunale che si è tenuto giovedì 30 luglio è stato illustrato il bilancio in un modo del tutto innovativo, con una esposizione chiara e trasparente, per mezzo della proiezione di slide, pubblicate anche sulla pagina fb del Comune, che hanno permesso a tutti di avere chiaro il quadro della situazione.

<<  Le scelte operate hanno tenuto conto dell’esigenza di copertura del deficit di bilancio ereditato – aggiunge il Consigliere con delega al bilancio Sergio Rossi – e quindi con l’assoluta necessità di ottenere un gettito complessivo superiore rispetto all’anno precedente, garantendo comunque una riduzione dell’imposizione fiscale per le prime abitazioni portando la Tasi dal 2,5 per mille dello scorso anno al 2 per mille con una riduzione dello 0,5 per mille (- 20%), quindi generando benefici per la gran parte dei cittadini del nostro Comune. Abbiamo previsto nuove agevolazioni nel regolamento IUC con particolare riferimento alla TARI: riduzione del 20% sulla parte variabile della tassa sui rifiuti per chi effettua il compostaggio domestico, il 30% di riduzione per chi apre una nuova attività, il 20 % per i bar che rinunciano ai videopoker, poi agevolazione per le nuove ditte che assumono, per i nuovi residenti per i primi 3 anni, agevolazioni per studenti, lavoratori, ultra sessantacinquenni, residenti ai MAP ed invalidi. Abbiamo previsto anche il Baratto Amministrativo per chi è in difficoltà. Sulle tariffe del trasporto scolastico è stato adottato il criterio della progressività, individuando tre fasce sulla base del reddito del nucleo familiare, lasciando sostanzialmente inalterato il costo per i redditi più bassi >>.

<< Un bilancio che guarda verso tutti – concludono Di Centa e Rossi – creditori, cittadini, fasce più deboli, contemporaneamente abbiamo avviato un processo di risanamento con lo scopo di garantire un futuro migliore alle nuove generazioni e proiettare il paese verso maggiore sviluppo >>.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi