Giulianova, In rilievo

Giulianova. Giusy Branella: finalmente giustizia.

Oggi 30 Agosto 2015, a meno di un mese dal termine della stagione estiva,
quando ormai per tutta l’estate ovunque, negli stabilimenti e nelle
spiagge libere, si sono viste persone accompagnate dai loro cagnolini,
ecco tornare a Giulianova, l’incubo dei divieti. Alcuni turisti hanno
segnalato le presenza in spiaggia di cani, tenuti al guinzaglio, sotto
l’ombrellone dei proprietari, inoltre appartati nella parte più
estrema e isolata della spiaggia libera tra gli stabilimenti Dino’s e
Costa Verde. Stavo ormai andando già via con il mio Snoopy, seppur non
coinvolta, sono tornata indietro davanti a quell’ingiusta forma di
discriminazione che la nostra Amministrazione ha “legalizzato”
con un via vai di Delibere dell’ultimo secondo. Un’accesa
discussione si è sviluppata in spiaggia con la partecipazione di numerosi
bagnanti, pro e contro l’accesso degli animali. Il punto
focale:nessuno, nè vigili, nè carabinieri ( immediatamente chiamati) ha
saputo dire quale reato veniva contestato. Non esiste una risposta alla
domanda : “Perchè mi sta mandando via?”. L’unica
motivazione:”Siamo agenti della polizia municipale e lo possiamo
fare!”. La legge, quale legge ci obbliga ad andare via? Quale legge
viene infranta se porto al mare Snoopy? Provvidenziale l’intervento
della vigilessa Miria Di Bonaventura che appena arrivata ha scattato,
immediatamente, una foto al cartello privo dell’indicazione di divieto
ai cani. “Niente divieti, niente reato”.

Non potevamo essere
mandati via! E sono stati dunque, fatti uscire dalla spiaggia proprio i
vigili ! Ma la storia non finisce qui, prevista per giovedì 10 Settembre
la conferenza stampa organizzata dalla sottoscritta insieme a Walter
Caporale degli Animalisti Italiani, per trarre le conclusioni di
un’intensa estate di fuoco fatta di ricorsi e di una guerra

tutt’altro che prossima al termine. Un’estate tutta da ricordare,
dal principio alla fine, trascorsa tra cartelle e cartelli pazzi, e Rom
che continuano liberamente a passare dai parchi alle proprietà private per
bivaccare un pò ovunque… infatti questa è stata una domenica intensa per
le forze dell’ordine. Nuovo intervento dei carabinieri proprio oggi
per il gruppo che si accampa vicino alla LIDL e che, in queste ultime
sere, ha iniziato ad intrattenersi fino oltre le 22 di sera. Forse invece
che intensificare i controlli sulle spiagge sarebbe il caso di aumentare
quello per le aree più isolate della città. con l’auspicio di poter conservare il diritto alla libertà di ognuno,
auguro una buona domenica di fine agosto a tutti.

Giusy Branella

image_pdfimage_print
Condividi:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.