SUMMERDOME FESTIVAL, A GIULIANOVA 16 ORE DI MUSICA

9 Luglio 2015 22:160 commentiViews: 14

 

 

A Giulianova il primo Festival per dimostrare che la musica è cultura e valore aggiunto per la società.

 

 

Summerdome è il festival di 16 ore che domenica 12 luglio si svolgerà al Parco Chico Mendes e al Warehouse di Giulianova (TE).

 

Con le sue 3 date estive Summerdome si propone anche come un caleidoscopio musicale che trasmette immagini ricercate a volume intenso. Una combinazione di specchi che ama i suoni conosciuti ai più, da quelli della techno alla deep, senza interferenza alcuna.

 

Summerdome si pone l’obiettivo di partecipare alla trasformazione della riviera Adriatica in un brand e di dimostrare come la musica è cultura e come essa possa essere un valore aggiunto per la società e per le città.

 

Summerdome, infatti, si svolgerà in un parco di 4000 mq nel cuore della città di Giulianova, a due passi dal mare. Il palco, oltre ai tre headliners Len Faki, Dasha Rush e Andrea Mattioli, si trasformerà in una vetrina per una selezione di promettenti dj del centro Italia, così da offrire al pubblico una filosofia della musica a 360 gradi. Della serie, diamo ai giovani dj lo spazio di cui hanno bisogno e vediamo che succede. Inoltre, all’interno del parco, sarà presente un’area dedicata allo street food, in cui trovare i prodotti tipici della regione Abruzzo.

 

Due le anime del Warehouse. La prima, in scena dalle 16 all’1, al parco Chico Mendes, mostra il carattere festoso, fatto di giochi luci che si scatenano su un mega palco, ledwall in 3d, laser e teste mobili. La seconda, quella più dark, che si svolge all’interno del Warehouse dall’1 alle 8 del mattino, un ex magazzino industriale dove l’estetica psichedelica della festa viene ridotta all’essenziale e dove sono la qualità musica e il suono dell’impianto Meyer sound ad illuminare l’atmosfera dark e underground del magazzino, ovvero il Warehouse.

 

Due anime quelle del Summerdome giustapposte per ricreare quell’energia formatosi nei club dagli anni ’30 fino a quelli degli ’80 che ha sradicato molte certezze culturali. Due anime per continuare la diffusione dello spirito di rinnovamento.

 

 

Addetto Stampa

Federico F. Albani

federicoalbani@gmail.com

ph: +39 3282850585

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi