Premiazione della Ricetta della Tradizione nell’ambito del Progetto per la organizzazione di una Rete di Agriturismi di Qualità.

8 Luglio 2015 22:020 commentiViews: 30

Progetto Agriturismi di qualità

Piatti in concorso Giovedì 9 Luglio 2015

  1. CASALE SAN GIOVANNI – Viale San Giovanni in Venere 33 -Fossacesia – 347 6362574 – casalesangiovanni@virgilio.it

Agnello cace’ ove

Piatto abruzzese tipico del periodo Pasquale, ricco di proteine che riunisce i simboli della Pasqua (agnello e uova).

  1. PODERE CAUTI – C.da feudo 37, ORTONA Tel. 085 9190227 – 349 1523890 –  329 1886950 – infopoderecauti@gmail.com; emorecauti@virgilio.it;

Pizz e Foje

Il piatto che abbiamo oggi deciso di presentare è, a nostro avviso, una pietra miliare nella tradizione contadina chietina, un piatto che ci riporta ai tempi in cui si mangiava spesso di magro e si cucinava con il fuoco del camino. Questo piatto è stato tramandato da generazioni a generazioni di massaie, ed è stato soprattutto il piatto che ha avvicinato centinaia e centinaia di ragazzini ai piaceri delle verdure.

  1. LA CAPEZZAGNA – C.da Santo Stefano, 64 – Ripa Teatina – 0871 398040 –  347 8584768 – Fax 0871 398040 – info@lacapezzagna.it

Sagn’e cici ‘nghi li paisanelli

Tra gli anni 1950/60, quindi nel primo dopo guerra, si lavorava prevalentemente per alimentarsi. Chi lavorava a qualsiasi titolo in azienda, in particolare dal mese di aprile ad agosto, fruiva di 3 pasti completi.

Dopo circa 4 ore di lavoro il primo pasto era alle 08:00 di mattina; occorreva una nutrizione energetica per affrontare il resto della giornata e l’assenza di grandi disponibilità economiche rendeva la cuoca costretta ad inventarsi ricette con quanto presente nella tenuta.

Una delle pietanze somministrate alle otto del mattino era SAGNE E CECI CON I PAESANELLI.

Ma cosa sono i paesanelli ?

I Paesanelli sono dei peperoni dolci a buccia sottile coltivati esclusivamente nel raggio di 20 km dal Comune di Francavilla Al Mare.

  1. AGRITURISMO IL FEUDO C.da Raiese PENNAPIEDIMONTE – Tel. 0871 897469 -339 8736863 – studiodigiorgio@gmail.com;

Le Trurcinelle e pasta che ze manghe

Le Trurcinelle sono treccine di budella di Agnello interpretate come primo piatto abbinandole alla classina pasta tagliata in maniera grossolana

  1. L’ULIVETO Via Limiti di Sotto, 38 PALOMBARO -Tel. 0871 895201 – 335 8134914 Fax 0871 895348 – info@agriturismoluliveto.it

Coniglio ripieno di nonna Lella

il nome è dato dal fatto che lo preparava già tanti anni fà mia madre la signora Nella riprendendo una vecchia ricetta tipica del posto e molto diffusa nelle case contadine perchè realizzata con prodotti provenienti dalla propria azienda,  consiste nel farcire il coniglio, senza dissossarlo, con pane uova formaggio vaccino un pò di carne macinata odori e spezie varie.
Il tutto viene cotto al forno e servito tagliato a fette.

  1. Agriturismo LE MIGNOLE – C. da Arenale, 8 – Orsogna – Tel./Fax 0871 869190 – 347 5213662 – info@lemignole.commarilenadiciero@gmail.com

Coniglio sotto il coppo

Ho scelto questo piatto oltre alla tradizionalità e alle origini ( tipo di cottura di natura CONTADINA) ma sopratutto perche’ ogni volta che lo si prepara scaturisce magia e sorpresa, piatto che parla di UNIONE, CONDIVSIONE e SOSTENIBILITA’; infatti per la preparazione non si utilizzano fonti di energia come gas o metano ecc.., ma legna, ramaglie, scarti di potature, arbusti di vite, e tanta tanta pazienza e passione che lo personalizza.

  1. Agriturismo FATTORIE DELL’ULIVETO – C.da ragna 61 – Scerni – 0873 914173 – 360 507662 –  info@ventricina.com; dlantonio@email.it; uliveto@ventricina.com

‘Ndurciullune

Piatto che deriva dalla transumanza lungo il tratturo antico detto di Capecelatro (Aquila – Foggia). Nel corso dei secoli, nel periodo della transumanza, in alcune situazioni avveniva uno scambio cultural gastronomico tra i transumanti e i contadini residenziali (mettendo momentaneamente da parte la tradizionale rivalità causata dalla “invasione” delle pecore nei campi coltivati confinanti col tratturo): carne di pecora e formaggio dei transumanti si univano a olio, pomodori e farina degli Agricoltori. Il risultato è pasta impastata grossolanamente con sugo fatto con castrato di pecora.

  1. Agriturismo TRAVAGLINI – Via Piano delle Vigne, 65 – Casoli –  0872 982565; 328 2234108 (Claudia); fax: 0872 982565 – travagliniclaudia@libero.it

La pizza dolce di nonna Maria

…. nella tradizione abruzzesse ogni festa ha il suo dolce, la cicerchiata a Carnevale, le  zeppole a san Giuseppe, le pupe a pasqua e così via, per i grandi eventi come i matrimoni, con l’ utilizzo di pochi e semplici ingredienti si preparava la pizza dolce, un dolce soffice farcito con crema bianca o gialla e per far onore a questo incontro ho deciso di riproporlo.

  1. Agriturismo IL QUADRIFOGLIO Strada Licini, 22 – Loc. Colle Marcone – Chieti Anna Maria D’Orazio – Tel. e fax 0871/63400 – info@agriturismoilquadrifoglio.com

Patate al sugo

Le quattro del mattino, il gallo canta, un uomo  salta dal letto, si tira su i pantaloni affrettandosi nella stalla dove le mucche aspettano acqua e fieno. L’uomo si rinfocilla con acqua fresca, poi tutti in campagna prima che la frescura mattutina ceda il posto al sole rovente. I buoi avanzano tracciando solchi con l’aratro seguiti dall’uomo che sembra guidarli o forse sono i buoi che guidano..Poco importa . Il lavoro avanza e anche il sudore e la fatica. L’alba si è già levata da qualche ora quando una donna con un canestro in capo appare. Porta all’interno del canestro un contenitore di coccio con  “PATATE AL SUGO” : la colazione dei contadini.

  1. Agriturismo CASA DELL’ARCIPRETE – via Roma, 60 – 66030 Arielli – 0871938812 – 347  3727602 Anastasia – 346 601694 Tonino –  dellarciprete@gmail.com; azienda@casadell’arciprete.com;

Pere affogate al Montepulciano

Una interpretazione da dessert del nostro vino autoctono

  1. FIORE di Carpineta Antonio – Colle Verri – Archi – 3471345298 – agriturismofiore@libero.it

Polpettone di coniglio e papera

La nostra ricetta: Polpettone di Papera e coniglio è tipica della tradizione contadina,
possiamo dire che è un piatto povero in quanto, in precedenza, venivano fatti “ripieni” animali
“adulti” non idonei alla vendita.
Nel ripieno troviamo varie verdure e spezie oltre alla propria carne dell’animale stesso, viene inserito qualche fetta di pancetta di maiale in modo da rendere meno asciutta il tutto.

  1. IL GELSO di Annalisa Bianco – C.da San Rocco Vecchio 39 – San Vito Chietino 0872.618774 – info@aziendailgelso.it

Olio EVO, vino Montepulciano e Sauvignon (non ha la cucina)

  1. Agriturismo LU CARRE di Angelo Marchetti 20, Ctr. Cavezza – Mozzagrogna  tel. 0872 57598, 338 9604822 – info@agriturismolucarre.it

Sagn’e ccice ‘nghè lu baccalane

Si tratta di un classico piatto della tradizione riproposto così come dalla ricetta del Libro “Il Cuore della Rondinella”

  1. Agriturismo LA BROCCA – Di Crescenzo Carla – San martino s.M. – 335 7171140 – agriturismolabrocca@micso.net

Lumache

Il piatto “ricco” della povera gente a costo zero dopo una pioggia abbondante e un bel po di giorni passati a “spurgare”

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi