Giulianova. Il nuovo Piano demaniale marittimo è una realtà.

16 luglio 2015 19:360 commentiViews: 32

Il sindaco ne illustra contenuti e novità: “Persino serre solari per l’utilizzo delle strutture ricettive sull’arenile anche fuori della stagione balneare”. 

 

Il Sindaco

Il Sindaco

Il sindaco Francesco Mastromauro illustra il nuovo Piano Demaniale Marittimo, nella Variante a quello del 2007 approvato dal Consiglio comunale nella seduta dello scorso 8 luglio.

Anche questo è un obiettivo raggiunto, già indicato nel mio programma. Il nuovo Piano”, dichiara il sindaco, “pur confermando la struttura urbanistica di quello precedente, tuttavia porta nuove opportunità agli operatori del settore e migliora la tutela ambientale del patrimonio demaniale. E ciò mediante l’ampliamento della fascia edificabile e di quella di rispetto del lungomare monumentale, introducendo nuove norme sulla posa delle attrezzature ombreggianti, prevedendo la maggior tutela dei canali visivi da e verso il mare, quelle che potremmo chiamare le strade del mare, e permettendo altresì la maggiore accessibilità alla battigia anche sul tratto nord, vincolato dalla pista ciclabile. Ma non è tutto. Il Piano contempla anche deroghe volumetriche e planimetriche tese a migliorare la barriera visiva. C’è poi da dire che fino al 2020, anno stabilito dalla proroga della direttiva Bolkestein, non vi sarà  nessuna riduzione delle concessioni esistenti e allo stesso tempo, in forza nelle nuove norme regionali sulla misurazione delle spiagge libere, avremo la possibilità di mettere a bando pubblico nuove concessioni demaniali, oltre alle due riservate alle associazioni impegnate nel sociale. Ma le novità non finiscono qui. Stiamo infatti già studiando – continua Mastromauro –  un Regolamento di gestione dell’arenile che semplificherà le procedure amministrative per le attività turistiche ricettive e sportive a carattere stagionale. Altro nostro obiettivo è quello di promuovere la realizzazione di serre solari per l’utilizzo delle strutture ricettive sull’arenile anche fuori della stagione balneare. Insomma, un Piano demaniale marittimo destinato a porre le premesse per una volta decisiva”.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi