Cultura & Società

Garrufo di Sant’Omero. Luciano Ragno, di Roma, vince con il racconto “La rivolta degli arrosticini”, la decima edizione del Premio Racconto breve “Giammario Sgattoni”

, organizzato dalla Pro Loco di Garrufo di Sant’Omero, con il patrocinio del Comune di  Sant’Omero (Te).

La giuria, presieduta dallo scrittore Arturo Bernava e composta da Eliodoro Di Battista (segretario), Maria Colella, Franca De Santis, Amadio Galiffa e Simona Mignini, ha assegnato il secondo posto a Itala Silvia Spurio di Acquaviva Picena (Ap), con il racconto “Per te”; e il terzo a Ivana Barbara Torto, di Bucchianico (Ch), con il racconto “Alla volta d’Abruzzo… insieme a lui nelle meraviglie del mondo”.

La cerimonia di premiazione, presentata dal giornalista Sandro Galantini, si svolgerà la sera di domenica 2 agosto (ore 21.15), nel cortile della Scuola elementare “Sgattoni”, in occasione della VII Rassegna umoristica “Sorridi con gusto”, organizzata dalla stessa Pro Loco, da una idea di Enrico Di Carlo e Carlo Sterpone.

La premiazione sarà preceduta dall’inaugurazione della mostra di disegni umoristici di Nino di Fazio, “Quel 24 maggio”, dedicata al centenario della prima guerra mondiale.

LUCIANO RAGNO, vincitore della X edizione del Premio Sgattoni, è giornalista professionista, autore di inchieste in tutti i continenti, ed è stato inviato speciale e poi caporedattore de “Il Messaggero”. Ha ideato e curato numerose trasmissioni radiofoniche e televisive ed è autore di oltre venti libri su argomenti di divulgazione medico scientifica (due tradotti in inglese). È stato l’autore di uno dei primi libri sulla riproduzione assistita: infatti, per l’Adnkronos ha scritto il volume dal titolo Un figlio ad ogni costo. Gli ultimi libri sono la Storia dell’endoscopia digestiva in Italia… Parlano i testimoni del tempo, scritto con il prof. Cosentino e Cento anni di Chirurgia, firmato con il prof. Eugenio Santoro

Luciano Ragno, inoltre, è stato ideatore e conduttore di rubriche di carattere medico scientifico della Rai (titolo: “Ticket”, “Radio pomeriggio oggi”), ha partecipato a dibattiti televisivi e in particolare a “Check up” ed è stato il realizzatore dell’emittente televisiva “Videouno Salute”. Accanto all’attività giornalistica si è dedicato alla divulgazione medico-scientifica attraverso libri per editori molto noti come Rizzoli e Longanesi e con medici di chiara fama come i professori Grassi, Trabucchi, Turchetti, Muscardin, Santoro, Negro, Casentino.

È stato finalista del Premio Viareggio e vincitore del Premio Glaxo. Accanto all’attività giornalistica cura gli uffici stampa di diversi eventi congressuali anche a carattere internazionale e di diverse Società scientifiche. Cura la rivista della Società Italiana di Cardiologia. I Congressi più recenti che lo hanno visto in qualità di Capo Ufficio Stampa sono stati il Congresso della Società Italiana di Cardiologia nel dicembre 2007 e dicembre 2008 il Congresso dell’Associazione Italiana Oncologia Toracica (AIOT) nel giugno 2007, La Giornata dell’Obesity Day nel settembre 2007, 2008 e 2009 e il Congresso della Federazione Italiana di Ostetricia e Ginecologia nel novembre 2008. Inoltre nel giugno 2008 e 2009 è stato capo ufficio stampa del congresso della Società Europea dell’Ipertensione. È stato capo ufficio stampa della Società Italiana di Andrologia (è stato direttore del periodico ufficiale “Andro News”); della Società Italiana di Chirurgia (è stato direttore del periodico ufficiale “Chirurgia 2000”) e dell’Associazione Nazionale Lotta all’Aids. Inoltre è stato il direttore del periodico “Artemisia News”.

Luciano Ragno, per la sua lunga attività nella divulgazione medico-scientifica sui Media, è stato chiamato, con l’incarico di professore a contratto, alla Scuola di Giornalismo Medico Scientifico alla Facoltà di Medicina dell’Università di Roma “Tor Vergata”. Dopo alcuni anni è stato chiamato ad assumere l’incarico di docente alla Scuola di Giornalismo Medico Scientifico della Facoltà di Medicina dell’Università di Chieti “Gabriele D’Annunzio”.

Nel 2006 è stato Docente alla Normale di Pisa, Scuola Superiore Sant’Anna al Master sui Trapianti per il quale ha seguito gli aspetti della comunicazione scientifica.

Per l’Università di Teramo da sei anni è docente di teorie e tecniche di comunicazione scientifica al Corso di Laurea Specialistica in Biotecnologie della Riproduzione, primo anno e secondo anno.

 

image_pdfimage_print
Condividi:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.