USA. Una nuova “guerra fredda”

7 giugno 2015 14:580 commentiViews: 14

Un giochetto pericoloso ma pur sempre un giochetto quello che Barack Obama

sta svolgendo.E’ andato al convegno delle sette nazioni che secondo loro
sono le piu’ ricche e armate del mondo e ha detto:sempre con voi,sono pronto.
A che cosa e’ pronto il presidente statunitense? Secondo lui ad unirsi all’Europa e mettere a disposizione l’atomica contro la Russia. Gia’ perche’ la signora Merkel ha urlato a destra e sinistra che per l’Ucraina “noi siamo pronti a tutto”
Il vento gelido del nord trasporta lontano lontano le assurde minacce tedesche alle quali,appunto,si sono unite quelle di Obama.
Per cominciare Obama e’ gia’ entrato nella fase che gli americani chiamano del lame duck,dell’anatra ferita,perche’ come presidente vale sempre meno,dovra’ lasciare la Casa Bianca , fare milioni scrivendo libri in merito a quanto ha fatto per l’America..Ma oltre a questo, i signori del G7 credono davvero di impaurire Putin ed il colosso russo? L’Europa parla di installare missili puntati contro Mosca.Ma lasciamo stare,
pensate a cose piu’ serie che Dio solo sa in che condizioni e’ oggi il vecchio continente.
Non si capisce bene se il gruppo minaccioso vuole mettersi bene in mostra prima di andare in ferie: gli europei hanno altri problemi da pensare ed anche in America il pubblico non e’ contento,attende anzi con ansia che Obama faccia i bagagli e se ne vada di gran corsa.
Questo non e’ il momento delle guerre,addirittura atomiche. O hanno forse dimenticato quanto hanno dichiarato per anni?
Che cioe’ una guerra atomica distruggerebbe il mondo.?
Lasciate le atomiche sotto terra e andate al mare.Anzi,vi consiglio di visitare la spiaggia di Giulianova.Sapete,in Abruzzo,nel centro della bella Italia!
Benny Manocchia
print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi