USA. 4 luglio, Il fermento del pubblico comincia giorni prima dell’evento

21 Giugno 2015 21:240 commentiViews: 9

.Come una strana

valanga estiva aumenta sempre di piu’ fino a toccare l’apice il quattro di
luglio.Riunioni,convegni,lunghi discorsi,rievocazioni.Fourth of July e’ l’avvenimento piu’ sentito dagli statunitensi. Milioni di bandiere esposte sui balconi di casa,bande che provano e riprovano l’inno nazionale,industrie locali che preparano tonnellate di
fuochi di artificio.Il fourth of July e’ il cuore di questa nazione.
D’altronde,non potrebbe essere altrimenti.Quel giorno gli americani celebrano la loro
indipendenza dall’Inghilterra,Independence Day: 4 luglio 1776, Tredici colonie che
per lungo tempo erano state sotto il controllo britannico,si ribellano.Due milioni e mezzo di
abitanti stanchi di sentirsi sottoposti al nemico d’oltreoceano.La rivoluzione era
iniziata il 19 aprile  del 1775,nello stato del Massachusetts.Duro’ due anni e mezzo
con la Francia che aiuto’ gli americani e l’Inghilterra che continuava a pretendere tasse. Nel frattempo in Virginia un gruppetto di “parrucche bianche” studiava la possibilita’ di preparare la dichiarazione di indipendenza.Nel 1775 appunto rese nota l’intenzione di  chiedere ufficialmente ai britannici di tornarsene a casa.Ma la
guerra continuava qua e la’.Nel 1812 gli inglesi resero Washington un ammasso
di cenere.E nel frattempo avevano instaurato leggi britanniche (quasi completamente copiate dalla Legge Romana),tutti dovevano imparare la lingua
inglese,anche se nel Sud (soprattutto nella Louisiana) il francese era la lingua piu’ seguita. Furono anni di assestamento che permettevano l’ingresso in questa terra di migliaia e migliaia di irlandesi,tedeschi,scozzesi e – piu’ tardi  – anche di
italiani.
Il 4 di luglio comincio’ a fare presa sugli americani una ventina di anni dopo la dichiarazione di indipendenza. Grandi feste,lunghe parate con bande formate da
zampogne irlandesi e scozzesi.grande consumo di maiali (ben 69 milioni a giugno
e luglio).Poi arrivo’ la birra inglese,tedesca a bordo di grosse navi: consumo alle
stelle.Oggi  gli statunitensi bevono una media di 300 litri l’anno.Soprattutto nei
giorni in cui celebrano il fourth of July.
Studiosi in molte parti del mondo hanno cercato negli anni di capire come sono riusciti inglesi ed americani  a dimenticare tutto quanto era successo  nel passato
per divenire “fratelli angloamericani”.Pochissime le risposte,che poggiano su due punti:preferenza protestante, contro il Vaticano e interesse economico -commerciale. Pero’ il tempo ha annebbiato questi concetti,come l’attualita’ odierna
in entrambi i casi sembra provare.
Benny Manocchia
print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi