Teramo. In 16 uffici postali di Teramo e provincia sportelli dedicati al pagamento di Imu, Tasi e Tari

10 Giugno 2015 21:510 commentiViews: 23

 

 

Sul sito www.poste.it è possibile effettuare il pagamento dei modelli F24 anche con carte di credito Mastercard e Visa di qualsiasi istituto

 

Teramo, 10 giugno 2015 – Poste Italiane ricorda che, per velocizzare le operazioni di pagamento ed agevolare la clientela in vista delle scadenze fiscali di Imu, Tasi e Tari previste nel mese di giugno, in 4 uffici postali di Teramo e in 12 uffici della provincia è a disposizione dei cittadini unosportello dedicato al pagamento dei bollettini postali e degli F24. Lo sportello dedicato si trova nei seguenti uffici postali: Teramo Centro (via Paladini), Teramo 1 (viale Bovio), Teramo 2 (via Lucidi), Teramo 3 (via Pannella), Alba Adriatica (via Risorgimento), Atri (largo San Pietro), Giulianova (via Gramsci), Giulianova Spiaggia (viale Orsini), Martinsicuro (via Piemonte), Montorio Al Vomano (largo Rosciano), Pineto (via Mazzini), Roseto degli Abruzzi (via Puglie), San Nicolo’ A Tordino (via Galilei), Sant’Egidio Alla Vibrata (corso Matteotti), Silvi Marina (via Carducci), Silvi Marina 1 (via Rubicone). Lo sportello può essere utilizzato per effettuare pagamenti in contanti, con le carte Postamat dei titolari di conto BancoPosta e con i bancomat di tutti gli istituti bancari.

Da quest’anno inoltre, il pagamento dell’Imu tramite F24 è diventato ancora più semplice e rapido grazie ai servizi digitali di Poste Italiane. Anche i cittadini di Teramo e provincia non titolari di un Conto BancoPosta possono infatti pagare il loro modello F24 tramite le carte di credito Mastercard e Visa di qualsiasi istituto bancario semplicemente registrandosi al sito www.poste.it e seguendo le indicazioni riportate all’indirizzohttp://www.poste.it/landing/f24/index.shtml?WT.ac=footer-20052015.

Per i cittadini che non sono registrati al sito di Poste Italiane è disponibile invece una procedura on-line che permette di ridurre notevolmente il tempo dell’operatività all’interno degli uffici postali semplicemente pre-compilando il modello F24 direttamente al linkhttp://www.poste.it/landing/f24/index.shtml?WT.ac=footer-20052015. Al termine dell’inserimento sarà sufficiente stampare il codice identificativo dell’operazione e presentarlo all’ufficio postale. L’operatore di sportello richiamerà tutti i dati già caricati senza la necessità di un secondo inserimento.

Coloro i quali non avessero la possibilità di pagare o pre-compilare il modulo F24 attraverso il sito, durante la fase di pagamento allo sportello avranno la possibilità di chiedere una stampa dei codici a barre che verranno riutilizzati per gli analoghi pagamenti successivi. In tal modo, il cittadino potrà accedere allo sportello dedicato.

Si ricorda inoltre che il bollettino postale è un prodotto esclusivo di Poste Italiane e che la ricevuta del pagamento garantisce la liberazione del debito, sia che il pagamento avvenga per mezzo dei suoi canali fisici e virtuali sia che avvenga tramite gli altri soggetti abilitati dall’azienda all’incasso dei bollettini di conto corrente postale in nome e per conto di Poste Italiane. E’ l’apposizione del timbro di Poste Italiane, che ha, infatti, efficacia pienamente liberatoria, dalla data in cui il versamento è stato eseguito, per la somma riportata sulla relativa ricevuta.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi