Teramo e Provincia

Teramo. Caso TeAm: VERBALE DI IPOTESI DI ACCORDO (procedura per licenziamento collettivo ex Lege 223/1991 e s.m.i.)

 

L’anno duemilaquindici, il giorno dodici del mese di giugno, in Teramo, nella Sede della Provincia, alla presenza del Dott. Pierluigi Babbicola –  Responsabile del Procedimento per il Servizio Relazioni Industriali dell’Ente, e del Sig. Franco Cipolletti della medesima struttura, in qualità di verbalizzante, sono convenuti:

 

  • la TERAMO AMBIENTE S.p.A. in persona dell’Ing. Pietro Bozzelli, dell’Avv. Anna Di Russo e dell’Ing. Pierangelo Stirpe, rispettivamente Presidente, Consigliere e Dirigente Tecnico, assistita dall’Avv. Guido Canestri e dal Rag. Luciano De Remigis, rispettivamente Consulente Legale e Vice Direttore di Confindustria Teramo;

 

  • la R.S.U. della TERAMO AMBIENTE S.p.A., in persona dei Sigg.ri Alfredo Di Berardino, Orlando Quaranta, Cristian Di Pietro e Antonio Matè;

 

  • le OO.SS. Territoriali, rappresentate dai Sigg.ri Amedeo Marcattilii, Segretario Provinciale della F.P. C.G.I.L. di Teramo, Fabio Benintendi, per la C.I.S.L. di Teramo, Massimo Di Carlo, Segretario Provinciale della FIADEL di Teramo; Riccardo Di Giacomo e Primo Cipriani rispettivamente Segretario Generale e Segretario Generale Agg.to. della Uiltrasporti Adriatica Gran Sasso;

 

La riunione odierna fa seguito alla richiesta di parte aziendale del 22 maggio u.s. e all’avvio della fase istituzionale nell’ambito della procedura per il licenziamento collettivo di n. 46 addetti del 5 giugno u.s..

 

La discussione si è incentrata su alcune ipotesi poste all’attenzione del Tavolo da parte dei Rappresentanti sindacali e tendenti a scongiurare il ricorso ad una ipotesi traumatica della procedura in corso.

 

La Parte aziendale si è detta disponibile a recepire le proposte formulate dalle OO.SS., riservandosi di fornire i dettagli alle OO.SS. ed alla Provincia a breve e, comunque prima della prossima riunione.

 

Pertanto, al fine di consentire la sottoscrizione di una intesa che preveda il ricorso a strumenti sociali alternativi alla procedura de qua, nella fattispecie un Contratto di solidarietà Difensivo unitamente ad un accordo che preveda il ricorso alla Cassa Integrazione         Guadagni Straordinaria, le Parti convengono di aggiornarsi  – presso la presente Sede Istituzionale – per l’auspicabile conclusione della predetta procedura, il giorno giovedì 18 giugno 2015, alle ore 9,30, senza necessità di ulteriori comunicazioni da parte dell’Ufficio.

 

.

 

Del che è verbale.

Letto, confermato e sottoscritto.

print

Condividi:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.