Teramo e Provincia

SEL : “La vicenda del BIM chiama in causa il Partito democratico, inaccettabile mantenere cariche e indennità in tempi di crisi”

 

La vicenda del Bacino Imbrifero Montano dei comuni del Vomano e Tordino continua a far discutere la politica in provincia di Teramo e la recente rielezione lampo di Franco Iachetti, sfiduciato in precedenza dal suo comune di appartenenza Montorio e delegato nuovamente dal comune di Tossicia, ci convince ancora di più delle nostre ragioni. Come Sinistra Ecologia Libertà infatti riteniamo da tempo e lo abbiamo ribadito più volte che il consorzio in questione andrebbe sciolto proponendo alla Provincia di riassorbirne le funzioni. Con le ultime vicende riteniamo doveroso chiamare in causa soprattutto i vertici provinciali del Partito Democratico che hanno di fatto avvallato l’operazione del presidente Iachetti : è possibile, in tempi di crisi economica e sociale, mantenere le indennità di carica previste dal BIM ?  Secondo noi è inaccettabile. Inoltre come ha puntualizzato il sindaco di Castellalto Di Marco, illustrando i motivi della sua astensione, la frettolosa rielezione è avvenuta senza alcun piano di governance proposto ai comuni per quanto riguarda l’utilizzo di fondi e risorse e le priorità da affrontare. E’ tempo di voltare pagina e di avviare una profonda riflessione sull’ente, lo chiediamo da tempo e continueremo a farlo. Il PD la smetta di difendere lo status quo e dia ascolto al pensiero critico di tante e tanti.

Sinistra Ecologia Libertà – Federazione di Teramo

image_pdfimage_print
Condividi:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.