Sciolè alla Biennale di Anzio e Nettuno ed in Marocco

5 Giugno 2015 22:340 commentiViews: 13

Al regista abruzzese Flavio Sciolè  è dedicata una retrospettiva dal titolo ‘Mangio Arte per Vivere’ all’interno della 5a edizione della Biennale D’Arte Contemporanea di Anzio e Nettuno-Shingle22j. L’evento si svolge il prossimo 7 Giugno nella suggestiva cornice del Forte Sangallo di Nettuno. Il tema della biennale è il cibo. Sciolè partecipa alla sezione Poesia-Arte Performativa a cura di Ugo Magnanti. Saranno presentati tre video: Oblio Piccante, La Natura è Morta e Omaggio a Gina Pane (in anteprima). Sciolè, inoltre, leggera performaticamente delle sue poesie. Lo scorso 30 Maggio ha partecipato con il cortometraggio ‘White Obsession’ all’ottava edizione di ‘Time is Love International video art festival’ presso il National Institute Of Fine Arts di Tetouan (Marocco).

Flavio Sciolè (1970, vive e lavora a Roseto)  regista e performer, agisce  nel cinema sperimentale e nella videoarte. Negli ultimi venti anni ha partecipato a centinaia di festivals/mostre in Italia ed in tutto il mondo (tra queste: Biennale di Venezia, Romaeuropa, Pesaro Film Festival). Nel 2013 ha vinto il Gran Premio Della Giuria All’Opera Più Originale al CinemAvvenire Video Festival. Nel 2014 ha partecipato, tra l’altro, ai festivals Untouchable (Londra,UK), Portobello Film Festival (retrospettiva, Londra,UK), Vagiti Ultimi (Atri). A Marzo gli è stata dedicata una retrospettiva all’interno del Festival Cuore Di Latta (Bologna).

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi