Quale futuro dei popoli e delle culture in una civiltà sfregiata

7 Giugno 2015 14:540 commentiViews: 8


Si è chiusa ieri a Sant’Omero la quinta edizione di Mondo d’Autore sulle Primavere arabe

Un’altra serata di livello con ospiti eminenti per la Biblioteca comunale di Sant’Omero, che con una serie di tre incontri tra aprile e giugno ha offerto al pubblico un prezioso approfondimento sui moti libertari avvenuti nei paesi del Mediterraneo a partire dal 2010. Un argomento di stringente attualità per la portata geopolitica delle conseguenze occorse che è stato proposto all’analisi attenta e competente di personaggi di rilievo della cultura, tra cui i giornalisti Marco Ansaldo (La Repubblica), Francesca Caferri (La Repubblica), Lucia Goracci (RaiNews 24), lo storico Franco Cardini e il filosofo Salvatore Natoli, insieme a personalità del mondo della ricerca e sempre accompagnati dalla musica dal vivo di artisti arabi.
Ieri, sabato 6 giugno, l’edizione 2015 si è chiusa con l’ultimo incontro dal titolo “Quale futuro dei popoli e delle culture in una civiltà sfregiata”, per lasciare spazio poi a luglio a un’appendice estiva tutta dedicata alle tradizioni della cultura abruzzese.
Ideato e organizzato dalla Direttrice Grazia Faillace, il progetto “Mondo d’Autore” dal 2011 fa della Biblioteca “G. D’Annunzio” un centro culturale lungimirante e instancabilmente attivo nell’investire le proprie risorse per promuovere e diffondere la cultura.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi