Presentazione risoluzione consiglio regionale su Parco della Costa Teatina

28 Giugno 2015 08:380 commentiViews: 10

presentazione risoluzione di consiglio regionale su Parco
della Costa Teatina

27.06.15

Si è tenuta oggi a Vasto la Conferenza Stampa indetta dal gruppo
consigliare alla Regione Abruzzo di Sinistra Ecologia e Libertà sul tema
del Parco Nazionale della Costa Teatina. La scelta della cittadina
rivierasca come sede dell’incontro vuole essere un riconoscimento verso
una amministrazione che ha sempre puntato sullo sviluppo sostenibile, ma
soprattutto verso una cittadinanza che, con il voto, con
l’associazionismo e con l’impegno civile ha sempre chiaramente detto Sì
al Parco e No al Petrolio.
Durante la conferenza stampa l’assessore regionale all’ambiente, nonché
consigliere regionale SEL, Mario Mazzocca ha illustrato la risoluzione
da lui presentata al Consiglio Regionale, nella quale si chiede al
Presidente della Giunta Regionale Luciano d’Alfonso di attivarsi presso
la Presidenza del Consiglio dei Ministri affinché, una volta esaminato
l’atto di delimitazione provvisoria del ‘Parco della Costa
Teatina’,
così come definito dal Commissario ad acta, avvii una rapida procedura
per l’attuazione di quanto disposto dall’art. 8, c. 3, della Legge n. 93
del 2001 (1), e dare, nel contempo, piena attuazione anche alla L.R. n.
93/94, che tutela “i trabocchi e il loro intorno, compreso il tratto di
mare che concorre a formare il quadro d’insieme”. SEL Abruzzo, inoltre,
chiede che la Regione si impegni a promuovere presso gli organi
esecutivi, sia attuali (‘Commissario ad acta) che futuri (Presidenza
e/o
Consiglio Direttivo), dell’istituendo “Parco della Costa Teatina”, la
costituzione di un «Tavolo Permanente» Regione-Comuni-Parco, finalizzato
alla costante concertazione e condivisione delle scelte operate in tema
di tutela e salvaguardia del territorio (nell’ambito dei futuri
principali strumenti di programmazione ‘Piano del Parco’ – art.12, L.
n.394/91 – e ‘Piano Pluriennale Economico e Sociale’ per la
promozione
delle attività compatibili – art.14, L. n.394/91 -), volte oltre che
alla piena e reale sostenibilità, anche alla compatibilità con il
livello avanzato di antropizzazione raggiunto dalle realtà urbane ed
extra-urbane comprese nel perimetro dell’area protetta.
L’assessore Mazzocca ha aggiunto che la discussione sul Parco si
procrastina ormai da oltre un decennio, e tutti i soggetti coinvolti,
amministratori locali, cittadini, partiti ed associazioni, hanno avuto
più di una occasione nei tanti anni trascorsi per far valere le proprie
ragioni, sottolineando l’intenzione di non interrompere mai tale
dialogo. Tuttavia – ha precisato Mazzocca – con il governo della destra
si sono persi troppi anni ed ora è fondamentale procedere convintamente
e speditamente alla nascita di un importante motore per lo sviluppo del
territorio.
La conferenza stampa si è conclusa con le dichiarazioni del
coordinatore regionale SEL Tommaso Di Febo, il quale ha ribadito che la
realizzazione del Parco sia stato per SEL uno degli elementi
costituitivi della maggioranza di centro-sinistra in Abruzzo, ed
inoltre, a qualsiasi livello, il Sì al Parco e No al petrolio
costituisce un elemento imprescindibile per qualsiasi coalizione di
governo.

SEL Abruzzo

print

Condividi:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi