Cultura & Società

L’arte è utile. Il libro di Adina Pugliese offre spunti sul rapporto fra creatività e crescita di un territorio Il 4 giugno alla corte interna della Biblioteca Delfico

 

 

Sviluppare un percorso creativo “pensare all’arte contemporanea intravedendone un fine utile, ad esempio come risoluzione per il rilancio del territorio”.

 

Adina Pugliese descrive così il suo “L’arte è utile. Comunque bella” il libro edito da Meta edizioni che sarà presentato il 4 giugno alle 16.30 nella corte interna della Biblioteca Delfico, a Teramo.

 

Una “coda” vivace del Maggio dei libri per un incontro che presenta alcuni spunti di riflessione partendo dal lavoro di Adina Pugliese e raccoglie le riflessioni dell’artista Franco Fiorillo, del critico d’arte, Mario Savini, della docente universitaria (Unite) Raffaella Morselli, storico dell’arte, dello scultore Felice Tagliaferri.

 

Previsto anche un reading di Marina De Carolis e la partecipazione della blogger abruzzese, Amalia Temperini: tutti protagonisti di un percorso di scoperta attorno aall’arte contemporanea e alle sue numerose declinazioni. Nel libro vengono esplorati i collegamento fra arte e comunicazione; arte e progetti di comunità, arte e recupero di spazi urbani e sociali.

 

 

 

Per approfondimenti:

 

http://www.adinapugliese.it/

http://www.metaedizioni.it/

http://www.mutaforma.net/it/amalia-temperini/

 

 

image_pdfimage_print
Condividi:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.