Comune di Sant’Omero – TEATRO E SPORT A SCUOLA

6 Giugno 2015 14:550 commentiViews: 15
IL TEATRO PER I BAMBINI
Continua l’attenzione e l’impegno dell’Amministrazione Comunale di Sant’Omero verso il mondo della scuola e delle famiglie con l’obiettivo di favorire la formazione, l’educazione e l’aggregazione dei più giovani.
Con questi propositi il Comune di Sant’Omero ha promosso e finanziato il progetto teatrale “Creo e Racconto”, con la collaborazione delle Pro Loco di Sant’Omero e Garrufo. Il progetto è stato seguito dalla compagnia teatrale Terrateatro che ha messo a disposizione la propria competenza e professionalità per formare e guidare i ragazzi nella preparazione di un duplice spettacolo che si è svolto con grande partecipazione di pubblico nei giorni 4 e 5 giugno. Sono state coinvolte le classi 3ªA e 3ªB della scuola primaria di Garrufo e la 3ªA, 3ªB e 4ªB della scuola primaria di Sant’Omero.
Il vicesindaco Tatiana Iachini con delega all’istruzione dichiara: “Un evento che ci permette di avvicinarci al mondo dei ragazzi e di condividere la ricchezza e la purezza del loro essere, un momento importante per stare insieme e capire quanto i ragazzi ci siano di insegnamento.”
Il sindaco Andrea Luzii aggiunge: “Impegnarsi non è mai tempo perso, ogni esperienza condivisa e valorizzata aiuta a crescere e migliorare se stessi, se poi queste esperienze sono fatte in gruppo allora hanno un valore ulteriore, quello di migliorare le capacità di relazionarsi, di capire ed aiutare gli altri, in sostanza di migliorar il proprio comportamento.”
In occasione della serata del 4 giugno a Garrufo si è svolta anche la cerimonia di premiazione del concorso letterario intitolato a Gianmario Sgattoni, indimenticato scrittore e poeta nato a Garrufo, che quest’anno aveva come tema “L’azzardo non è un gioco: come combatterlo”.
ORIENTEERING A SCUOLA
Questa mattina caccia al tesoro dei bambini della scuole primarie per le vie del centro storico di Sant’Omero.
“Lo sport nella sua dimensione educativa favorisce i valori più importanti: la lealtà, il rispetto per gli altri, l’amicizia, la giusta e sana competizione. Così lo sport non è fine a se stesso, ma diventa veicolo di crescita e civiltà.” Con queste parole il vicesindaco Tatiana Iachini ha introdotto la manifestazione scolastica e sportiva “Oltre il banco”, organizzata dall’Istituto Comprensivo Statale di Nereto, Sant’Omero e Torano Nuovo, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Sant’Omero.
Gli alunni hanno partecipato ad una gara di orientamento (orienteering) alla ricerca di lanterne, i tradizionali punti da raggiungere in sequenza, con cartina alla mano mettendo a dura prova non solo le capacità fisiche, ma anche quelle tecniche di orientamento.
“Manifestazioni come questa” – sottolinea l’assessore allo sport Alessandra Di Pierdomenico – “sono importanti non solo per la scuola, ma anche per il paese stesso che ha visto il centro storico animarsi di entusiasmo e passione sportiva.”
print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi