ALESLI. Ieri al Kursaal la sottoscrizione da parte dei sindaci della convenzione costitutiva alla presenza del Vescovo di Teramo.

26 Giugno 2015 21:200 commentiViews: 34

Mastromauro: “Siamo una squadra vincente. Primo obiettivo intercettare i fondi del progetto Destinazione Italia”.

 

Il sindaco Mastromauro firma la convenzione ALESLI

Il sindaco Mastromauro firma la convenzione ALESLI

 

Era presente anche il vescovo di Teramo-Atri, Michele Seccia, all’incontro tenutosi al Kursaal nel tardo pomeriggio di ieri, 25 giugno, per la sottoscrizione definitiva, da parte dei sindaci aderenti, della convenzione ALESLI, l’Alleanza Locale per l’Europa, lo Sviluppo Locale e l’Innovazione voluta dal Comune di Giulianova, Ente capofila, per dare forza alle progettualità condivise tra gli Enti locali tese a intercettare i fondi europei.

Incontro  ALESLI

Insieme con il sindaco Francesco Mastromauro erano presenti i primi cittadini di Mosciano Sant’Angelo, Martinsicuro, Montorio al Vomano, Torricella Sicura e il vicesindaco di Montesilvano. “La sottoscrizione della convenzione segue gli incontri sinora organizzati, il primo dei quali si ebbe il 15 dicembre dello scorso anno”, ha dichiarato il sindaco Mastromauro, “e le decisioni assunte nei rispettivi consigli comunali. Possiamo ora, ed è il nostro primo obiettivo, partecipare al progetto Destinazione Italia per intercettare i finanziamenti, complessivamente 5 milioni di euro, finalizzati alla valorizzazione turistica dei nostri territori. Territori che, tramite appunto l’ALESLI, costituiscono una sorta di macroarea, ricca di specificità e con una popolazione di oltre 150 mila abitanti, formata

incontro ALESLI. Sindaco e Vescovo

incontro ALESLI. Sindaco e Vescovo

complessivamente da 16 Comuni, quelli che hanno sottoscritto la convenzione e gli altri, Silvi, Bellante, Civitella del Tronto, Tortoreto, Pineto, Castel Castagna, Crognaleto, Nereto, Controguerra, Torano Nuovo, che lo faranno non appena i rispettivi consigli avranno deliberato. Una rete che, è l’auspicio mio e dei miei colleghi, verrà ulteriormente ampliata per dare ancora più forza ad una squadra vincente. La presenza di mons. Seccia”, ha proseguito il sindaco, “assume un ruolo ben preciso, perché nostro intento è quello di implementare anche il turismo religioso, rilevante non solo per i santuari, che da soli contribuiscono notevolmente ai flussi turistici, ma anche per la grande ricchezza del patrimonio storico-artistico costituito da chiese, opere d’arte, fondi librari ed opere d’arte, non sempre adeguatamente conosciuti o valorizzati. Non solo opportuno ma indispensabile, quindi, che di questa Rete facciano parte, come attori importanti, anche gli imprenditori, le istituzioni scientifiche, ed in proposito ringrazio il Rettore dell’Università di Teramo per aver garantito la sua collaborazione, ed ovviamente la Regione, il cui presidente apprezza e e sostiene questa iniziativa. Mi rimane da ringraziare, per il lavoro svolto, l’assessore alle Risorse extracomunali Pierangelo Guidobaldi, il dirigente Donato Simeone, il responsabile dell’Ufficio Europa Antonio Macera e il prof. Vincenzo Cerulli Irelli, un vero luminare che ci è stato a fianco mettendo gratuitamente a disposizione del Comune la sua preziosissima competenza”.      

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi