Trasporto scolastico disabili. Di Sabatino: “Non ho dubbi che per il nuovo anno scolastico si siano sciolti i nodi giuridici ed economici sulle competenze: in caso contrario la Provincia non lascerà a casa nessun disabile”

12 maggio 2015 23:240 commentiViews: 8

 

 

 

“Non ho dubbi che Regione e Comuni trovino una soluzione prima dell’inizio di settembre ma se nessuno dovesse farsene carico la Provincia non lascerà a casa gli studenti disabili” così Renzo Di Sabatino sulla questione del servizio trasporto scolastico per gli studenti disabili delle scuole superiori.

 

Alla Provincia, con la Riforma Delrio, sono state tolte sia le competenze che i fondi per svolgere il servizio: ciò nonostante, anche grazie ad un contributo economico della Regione, l’ente lo assicurerà fino al termine dell’anno scolastico in corso.

 

“Correttamente e per tempo abbiamo rappresentato le ragioni giuridiche, non possiamo sostenere spese per funzioni che non sono nostre, ed economiche, non sappiamo con quali fondi finanziarlo, che ci impediscono di garantire il servizio a partire dal prossimo anno – spiega il presidente Di Sabatino – una condizione comune a tutte le Province d’Italia. C’è il tempo sufficiente affinchè la Regione, così come prevede la legge, definisca a chi attribuire questa competenza. Certo è che, se a settembre non si è trovata una soluzione, la Provincia non lascerà a casa gli studenti disabili. Non so come ma provvederemo”.

 

 

 

Teramo 12 maggio 2015

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi