Teramo: la giovane danza protagonista al Teatro Spazio Electa

20 maggio 2015 19:490 commentiViews: 8

 

 

Venerdì 22 maggio alle ore 21 in scena sul palco del Teatro Spazio Electa di Teramo, il talento coreografico di due giovani artisti con La medesima ossessione: il corpo Quintetto.

 

La serata avrà inizio con la coreografia di Stellario Di Blasi intitolata La medesima ossessione: il corpo, arrivata in finale nell’edizione 2015 del prestigioso Premio Equilibrio per la danza contemporanea di Roma. Il lavoro gioca sulla compenetrazione di ordine e disordine, una composizione uniforme in cui le azioni sono strette, contenute e bloccate da uno spazio ingabbiato. La componente animale, che si raffigura nell’immagine della scimmia, è fusa alla componente umana, con una netta prevalenza della bestia sull’uomo.

In scena accanto a Stellario Di Blasi, la danzatrice Lucia Pallonetto e il musicista Marco Saija.

 

Quintetto è invece il lavoro con il quale il coreografo e danzatore Marco Chenevier ha vinto il primo premio per la danza contemporanea al Sarajevo Winter Festival 2013. Il cinque è una cifra a cui gli uomini hanno attribuito significati trascendentali fin dalla notte dei tempi; per l’esoterismo è il numero dell’uomo come punto mediano tra terra e cielo e indica una possibile ascensione verso una condizione superiore. I cinque corpi degli artisti condividono sulla scena, lo stesso spazio nello stesso momento e sono dati pienamente ed apertamente alla condivisione. Il clima è irriverente e il gioco è del tutto condiviso con il pubblico in un rapporto alla pari.

 

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi