Giulianova. Pierpaolo Pietrucci: chiedo al Sindaco Mastromauro le motivazioni del divieto di accesso ai cani nella spiaggia

21 maggio 2015 18:440 commentiViews: 119

Alla luce di quanto sta accadendo a Giulianova per la vicenda della spiaggia con libero accesso anche alle persone che hanno il cane non posso esimermi dall’intervenire,  perché ho abbracciato da mesi, la battaglia portata avanti da quella fetta di popolazione che chiede, da tre anni, il diritto di andare al mare con il proprio cane. Di recente è stato applicato il divieto di accesso ai cani nella spiaggia prescelta dall’ Amministrazione del Comune di Giulianova, entro il 30 marzo (come la Legge Regionale in vigore prevede), la stessa che avrebbe soddisfatto le esigenze della Dottoressa e del suo gruppo, niente affatto trascurabile per partecipazione popolare. Tale divieto è stato applicato subito dopo l’istanza dell’Associazione UNICA BEACH, associazione senza scopo di lucro, per realizzare una spiaggia libera attrezzata per l’accesso ai cani.

Le ragazze di Unica Beach

Le ragazze di Unica Beach

 

Questo nonostante non solo la Regione Abruzzo “garantisca”, con propria legge n.19 del 17/04/2014, a tutt’oggi in vigore, il libero accesso degli animali d’affezione a tutte le spiagge, ma anche nonostante il suddetto progetto per il quale viene richiesta una concessione, non sia per realizzare uno stabilimento, ma una spiaggia attrezzata, con strutture minime, e senza vietare la libera fruizione delle persone così come previsto dal DPC di Giulianova; il progetto non è a scopo di lucro e prevede assistenza veterinaria.

 

Chiedo pertanto al Sindaco Mastromauro le motivazioni che portano a tale decisione, che negano dei servizi aggiuntivi alla città e al turismo,  e che vogliono essere offerti da UNICA BEACH, senza alcun ricavato economico anzi addirittura pagando un canone concessorio annuale.

Invito sommessamente il Sindaco a riflettere sulle decisioni assunte e sulla bontà di questa iniziativa che non solo è un segno di grande civiltà, ma sarebbe un forte richiamo turistico per la sua città e l’intera Regione Abruzzo.

 

Conoscendo la aperta disposizione culturale dell’Amministratore, mi auguro che non sia necessario tornare a nuove petizioni o manifestazioni pubbliche per il raggiungimento di un obbiettivo comune: mi auguro pertanto che quest’estate sia possibile andare al mare con il proprio cane anche a Giulianova, come nel resto dell’Abruzzo.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi