Giulianova. Nuove essenze arboree in piazza del Mare dal Lions Club Giulianova Castrum. Cerimonia di messa a dimora alle ore 11 del 9 maggio.

7 maggio 2015 23:430 commentiViews: 25

 

 

Cinque alberi della specie Schinus molle, altrimenti detta pepe rosa o falso pepe, sono stati donati dal Lions Club Giulianova Castrum al Comune per completare l’arredo della centralissima piazza del Mare di Giulianova Lido. La cerimonia di messa a dimora si terrà sabato 9 maggio, alle ore 11, alla presenza del sindaco Francesco Mastromauro. Si tratta del terzo service cittadino del Club Giulianova Castrum, nato nell’estate del 2013. Nell’aprile 2014, infatti, era stato donato il “Peschereccio”, una struttura ludica collocata nella Bambinopoli del parco degli Eucalipti, mentre risale a qualche mese fa la donazione di caschi di protezione ai ragazzi che partecipano al Bicibus dei plessi scolastici dell’Annunziata.

Partecipare attivamente al bene civico, culturale, sociale e morale della comunità – dichiara il presidente del Club Nicola Sarconeè un dovere di tutti i cittadini, oltre che uno dei principi dell’etica lionistica. I soci del Lions Club Giulianova Castrum hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa che, per vero, assume una doppia valenza. Da un lato, infatti, si propone di rendere più bello e gradevole uno dei luoghi simbolo di Giulianova, la nuova piazza del Mare, ponte ideale tra il porto e la città, purtroppo oggetto di atti vandalici. Dall’altro lato, si desidera sottolineare l’importanza degli alberi nella vita umana dal momento che essi forniscono l’aria che respiriamo, amplificano spazio e tempo, proteggono la nostra terra. L’inizio del 2015 non è stato favorevole a causa del maltempo e del fortissimo vento dei primi giorni di marzo che hanno causato la caduta di parecchi alberi, a Giulianova come in tantissime città italiane, con conseguente impoverimento del patrimonio arboreo. Senza poi tacere dei problemi che il punteruolo rosso sta arrecando alle bellissime palme che adornano i luoghi più belli della città. Per cui la donazione dei cinque alberi – conclude il presidente Sarcone – vuole essere un messaggio di rinascita e di attenzione verso la tutela del nostro habitat. Ci auguriamo che in tanti seguano la strada tracciata aiutando i Comuni, mai come in questo periodo in difficoltà, nel ripristinare il proprio patrimonio arboreo”.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi