USA. Gli italiani e la giustizia

19 Aprile 2015 22:020 commentiViews: 17

Una sentenza della Cassazione prova senza alcun dubbio che Mediaset

fu condannata per motivi che avevano poco a che fare con l’accusa dei

magistrati. Cosicché oggi i legali chiedono la revisione del processo

mettendo

in chiara evidenza che una causa per un caso identico a quello di Mediaset

e’ stata bocciata proprio dal supremo ente della magistratura. In poche

parole: si tratta di due pesi e due misure. Un po’ tutti ricordano i fatti. Ci fu

come spesso succede nel nostro paese,l’intromissione della politica,anzi

dic erta poltiica,in un caso che avrebbe dovuto ottenere eo stesso

risultato di quello registratosi poco tempo fa. Ora sara’ la magistratura

europea ad affrontare il caso e decidere.

Quello della politica che si intromette tragicamente negli affari di legge

e’

una situazione che mette l’Italia al primo posto.Ho seguito,per motivi

giornalistici,molti casi statunitensi che riguardavano grosse corporazioni

e devo dire che le ingerenze politiche sono state bocciate sin dall’inizio.

Altrimenti si sarebbe verificato,in USA,una ribellione nazionale.Lite tra i

partiti politici americani avvengono ogni giorno.Se ne dicono di santa

ragione e come

spesso succede c’e’ chi vince e chi perde.Ma vincono o perdono seguendo

unicamente i binari politici. In Italia c’e’ ormai una specie di

maledizione:vince

chi vuole vincere in politica  e sassata in faccia (usando ogni sistema) a

chi

“deve perdere”. Ormai e’ nel sangue di molti italiani:veleno a profusione

soltanto per motivi che riguardano le affiliazioni ai partiti.E’ inutile

tentare

di negare questa verita’.Quindi,la nostra bella Patria potra’ uscire dalla

gabbia degli odi,delle vendette,delle invidie mella quale e’ entrata

seguendo

le normali attivita’ legali senza abbinarle a questo o a quel sistema

politico.

Prima riusciremo a ottenere questo meglio sara’ per l’Italia e gli

italiani.Dannazione:molti (troppi) americani affermano che non succedera’

mai,che la nostra patria e’ entrata in un girone dantesco (nuovo e

tremendo).

Benny Manocchia

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi