Roseto degli Abruzzi/Giulianova. APPROVATA UNA MOZIONE PER SOLLECITARE L’AVVIO DEI LAVORI DI RIPRISITINO DELL’ARGINE DEL FIUME TORDINO

4 aprile 2015 07:310 commentiViews: 19


 

L’Assessore Fornaciari ha confermato che solleciterà nuovamente gli uffici della Regione Abruzzo per far sì che gli interventi prendano il via

 

Durante lo scorso Consiglio Comunale i Capigruppo della maggioranza Antonio Norante (PDL-FI), Pietro Enzo Di Giulio (NCD), Giuseppe Tuccella (Liberalsocialisti), Attilio Dezi (Roseto Tricolore) e Romano Iannetti (Insieme per Roseto) hanno presentato una mozione per intervenire nei confronti della Regione Abruzzo affinché vengano rilasciati i pareri necessari per l’avvio dei lavori di ripristino dell’argine destro del fiume Tordino, in località Coste Lanciano.

Tordino 2 2ott14

Nel corso del dibattito è intervenuto l’Assessore ai Lavori Pubblici, Fabrizio Fornaciari, che ha dichiarato come “già nel mese di febbraio abbiamo nuovamente, ed in maniera perentoria, sollecitato il Genio Civile della Regione Abruzzo al fine di porre in essere, in tempi rapidi, tutte le azioni necessarie per poter finalmente dare avvio ai lavori. I tempi lunghi della burocrazia non sono più tollerabili – ha ribadito Fornaciari –  tanto più dal momento in cui, grazie al nostro interessamento, sono stati reperiti i fondi, circa 300 mila euro, già da diverso tempo, senza che gli interventi abbiano però preso il via”.

 

L’Assessore al ramo ha ricordato come, dopo il primo fenomeno erosivo verificatosi nel 2009, aggravatosi nel marzo 2011, già nel 2013 l’Amministrazione comunale utilizzò circa 60 mila euro serviti a realizzare un intervento provvisorio mediante un argine in terra a protezione del fronte eroso. Lavori comunque provvidenziali che hanno evitato parzialmente che un numero ingente di rifiuti, presenti nell’area della ex-discarica, finissero sulle spiagge del territorio comunale.

Detto ciò – ha proseguito Fornaciari – il sottoscritto ed il Sindaco faranno propria la mozione presentata dai Capigruppo e solleciteranno nuovamente gli enti preposti, a cominciare dalla Regione Abruzzo, affinché siano rilasciati i pareri e le autorizzazioni necessarie per far partire finalmente i lavori di messa in sicurezza nella zona”.

 

Nel corso del dibattito in Consiglio comunale è poi emerso come le problematiche ambientali inerenti il Tordino non dipendano unicamente dalla presenza della ex-discarica di Coste Lanciano. Il Consiglio tutto, infatti, ha inteso integrare la mozione con un ulteriore appello alla Regione Abruzzo per intervenire, al fine di garantire una maggior sicurezza del fiume, nel tratto rosetano, per evitare future esondazioni.

 

Roseto degli Abruzzi intende fare la propria parte, come sempre fatto, ma contribuirà anche a vigilare in maniera attenta e severa perché ognuno faccia il proprio dovere, cosa che spesso non è accaduta, visto che qualcuno ha preferito intervenire a mezzo stampa invece di salvaguardare l’ambiente per quanto di sua competenza” ha aggiunto Fabrizio Fornaciari. “E’ infatti palese la differenza di approccio tra questa Amministrazione e quanto avvenuto in passato su queste tematiche: noi abbiamo badato al sodo, mettendo in campo interventi e opere che puntassero alla risoluzione delle problematiche ambientali ereditate. Ritorneremo, per darne l’opportuna informazione ai cittadini, anche sulle origini di queste criticità per far comprendere ai rosetani quale era la sensibilità di certa politica e quale è invece l’attuale approccio rispetto al grande tema dell’ambiente”.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi