Abruzzo

M.5.S.: ANCORA TAGLI, LA GIUNTA SOTTRAE 70 MILIONI DI EURO DAI SERVIZI PER I CITTADINI

 

 

Continuano le sforbiciate del Governo Regionale ai servizi per i cittadini.  Con la delibera di giunta n. 256 del 9 aprile 2015, questa volta nella tagliola del consiglio regionale finiscono ben 70 milioni di euro che la Giunta D’Alfonso sottrae, tra le altre, alle politiche agricole,  al turismo, alla cultura e, per non farci mancare niente, anche ai servizi per le politiche ambientali, alla sicurezza sismica di scuole e edilizia residenziale pubblica.

“Una gestione delle risorse che non è condivisibile sotto nessun punto di vista” spiegano i consiglieri del Movimento Cinque Stelle “questa nuova ondata di tagli andranno ad aggravare la già difficoltosa situazione di alcuni settori che fanno fatica ad andare avanti”.

Le cifre, come già accennato, sono da capogiro, 2,7 milioni di euro vengono sottratti alla sicurezza sismica di scuole, 1 milione di euro per l’edilizia residenziale pubblica, 2milioni di euro sottratti all’attuazione di un programma di sviluppo per la Valle Peligna, 10 milioni di euro sottratti allo sviluppo turistico, 1 milione sull’ammodernamento della regione e così via, voce per voce, fino ad arrivare a 70milioni di euro in meno per un Abruzzo che sempre più ostaggio di un Governo che  è sì veloce, ma verso il baratro.

print

Condividi:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.