Elezioni Comunali 2015 Esercizio del diritto di voto e di eleggibilità da parte dei cittadini dell’Unione Europea

16 Aprile 2015 22:180 commentiViews: 8

 

 

Abrogato l’istituto della propaganda elettorale indiretta

 

 

 

Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, in occasione delle consultazioni elettorali che si svolgeranno domenica 31 maggio 2015, con eventuale turno di ballottaggio previsto per domenica 14 giugno 2015, rende noto che tutti i cittadini appartenenti ad uno Stato dell’Unione Europea, residenti nel Comune di Chieti, che vogliono

 

• votare per l’elezione diretta del Sindaco, del Consiglio comunale e del Consiglio Circoscrizionale;

essere eletti alla carica di Consigliere comunale e consigliere circoscrizionale

 

devono richiedere l’iscrizione nelle liste elettorali aggiunte, presentando apposita domanda nella quale devono essere indicati:

 

• il nome ed il cognome, il luogo e la data di nascita;

• la cittadinanza;

• l’attuale residenza e l’indirizzo nello Stato di origine;

• la richiesta d’iscrizione nell’anagrafe della popolazione residente (solo per i non iscritti);

• la richiesta d’iscrizione nella lista elettorale aggiunta.

 

Alla domanda dovrà essere allegata la dichiarazione sostitutiva di un documento d’identità valido, resa secondo le disposizioni previste dal D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445.

Essa può essere presentata in qualsiasi periodo dell’anno, tenendo presente che in occasione delle consultazioni per l’elezione diretta del Sindaco e del Consiglio comunale la stessa deve essere presentata entro il quinto giorno successivo all’affissione del manifesto di convocazione dei comizi elettorali ovvero entro il 21 aprile 2015.

Lo schema della domanda e della dichiarazione sostitutiva, nonché ogni ulteriore chiarimento possono essere richiesti pressso l’Ufficio elettorale.

 

Il Sindaco Di Primio rende noto, inoltre, che per una corretta osservanza della disciplina in materia di propaganda elettorale, che ha abrogato l’istituto della propaganda elettorale indiretta, non potranno essere più assegnati gli spazi riservati ai fiancheggiatori, cioè a coloro che, pur non partecipando alla competizione elettorale con liste o candidature uninominali, avessero fatto pervenire apposita domanda entro il 34° giorno la data fissata per le elezioni.

Tutte le richieste di spazi presentate sino ad oggi, nonché tutte quelle che dovessero pervenire in futuro da parte dei fiancheggiatori, non potranno essere accolte.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi