Cultura & Società

Con “Lo Specchio” va in scena a Pescara la prevenzione contro le tossicodipendenze

 

 

Al teatro Sant’Andrea “Lo Specchio – frammenti di una favol@cida”
la storia di Melita che punta i riflettori sul dramma della dipendenza

 

Fa tappa a Pescara il format teatrale “Lo Specchio”, il nuovo spettacolo del progetto di prevenzione WeFree, portato in scena dai ragazzi di San Patrignano per sensibilizzare i giovani sul tema delle dipendenze. In scena domani, sabato 18 aprile a Pescara, lo spettacolo rappresenta l’incontro di chiusura del 15° corso di cultura del volontariato “Io, tu… volontari”, organizzato da Centro servizi per il volontariato di Pescara, ed è realizzato con la collaborazione dell’associazione Amici San Patrignano Abruzzo. La tappa rientra nel progetto sostenuto da Fondazione ANIA per la sicurezza stradale.

 

Saranno circa 350 gli studenti delle scuole pescaresi che assisteranno a “Lo Specchio” alle 9.30 al cinema teatro “Sant’Andrea” (piazza Sant’A ndrea, 7). Assisteranno allo spettacolo il liceo classico “G. d’Annunzio”, i licei scientifici “G. Galilei”, “L. da Vinci” e “C. D’Ascanio”, e gli istituti “Di Marzio – Michetti” e “T. Acerbo”.

A raccontarsi sul palco sarà Melita, 26 anni, originaria di Pesaro, appena adolescente quando si avvicina alla droga per poi cadere nel tunnel della dipendenza, superata dopo un percorso di recupero a San Patrignano. Pensieri, ricordi, emozioni canzoni: la vita di Melita è raccontata come in uno specchio dove scorrono i momenti importanti della sua vita, tra forti accenti emotivi e momenti di introspezione. In un percorso narrativo arricchito da videoclip e momenti di musica dal vivo, scanditi dalla conduzione del regista e attore teatrale Pascal La Delfa, si costruisce così un dialogo che può proseguire con i giovani anche sul web grazie al sito www.wefree.it.

Da anni la comunità San Patrignano affianca all’attività di recupero dalla tossicodipendenza la campagna di prevenzione Wefree, con format teatrali che dal 2002 sono stati oggetto di oltre 400 tappe, coinvolgendo più di 40 mila studenti ogni anno.

 

image_pdfimage_print
Condividi:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.