Chieti. Al Convitto G.B. Vico la III Mostra di Modellismo “Città di Chieti” Sabato 11 e domenica 12 aprile 2015 dalle 9 alle 19,30

11 Aprile 2015 15:000 commentiViews: 12

 

 

 

 

CHIETI – Torna in città il fascino del più piccolo del vero. La passione del modellismo in scala è l’avvenimento del fine settimana a Chieti con la due giorni della “III Mostra di modellismo – Città di Chieti” all’insegna delle riproduzioni in miniatura di aerei, mezzi militari e civili, automobili, navi e tutto quanto ha fatto la storia della tecnica e del costume fino a oggi. A esibire in una mostra statica i capolavori degli appassionati è ancora una volta l’associazione Archimede Italia Asd, sodalizio nato anni fa a Chieti e unico in Abruzzo a abbracciare tutti i settori del modellismo in scala, dal dinamico allo statico passando per il collezionismo di pezzi storici, a cavallo tra il giocattolo e la riproduzione fedele e ormai introvabili in commercio.

 

Esposizione ospitata al Convitto nazionale G.B. Vico in corso Marrucino, con orari di apertura oggi e domani dalle 9 alle 19,30. «L’hobby del modellismo, da sempre attrattiva per tutte le età», spiega il presidente di Archimede, Piero D’Andrea, «è così popolare nel mondo perché apre una grande finestra su una cultura che spazia dalla storia alla tecnologia fino alla scienza pura, un mondo che viene aperto proprio dai modelli in scala ridotta, che a loro volta per la costruzione richiedono conoscenze simili a quelle adoperate nel miglior artigianato di qualità».

 

La Mostra si tiene quattro anni dopo il debutto al Palazzo della Provincia nel 2011, si propone quest’anno di avvicinare all’universo dei modelli, statici e funzionanti, bambini e ragazzi delle scuole teatine che visiteranno le sale allestite al Convitto in un tour guidato con i soci di Archimede. A accoglierli saranna pezzi di grande inpatto, come il gigantesco Macchi MB 339 Pan delle Frecce Tricolori con oltre 2 metri di apertura alare. «Premesso che è sempre gratificante coinvolgere i più piccoli in questa attività del tempo libero dai contenuti spiccatamente culturali», commenta il presidente, «voglio sottolineare che questo hobby vive proprio grazie al ricambio generazionale degli appassionati, una trasmissione di saperi ma soprattutto di interessi e vere e proprie passioni che negli anni ha segnato ripetuti salti di qualità con un’offerta sul mercato adatta a tutte le tasche, se pensiamo che oggi sono più largamente accessibili che in passato aerei e elicotteri radiocomandati o riproduzioni statiche di qualsiasi mezzo che si montano in modelli particolareggiati in ogni dettaglio».

 

Archimede Italia è tra le più attive associazioni del genere in campo nazionale. Di recente ha partecipato su invito a Modelexpo Verona, la più grande fiera modellistica italiana. E a Chieti detiene un record di visitatori risalente al 2013, quando organizzò la Fiera modellistica teatina al Foro Boario-Camera di Commercio allo Scalo, evento presenziato da circa 25mila persone per un programma misto di esposizioni statiche e dimostrazioni “in azione” di velivoli e mezzi terrestri in scala ridotta.

 

 

Chieti, 11 aprile 2015

 

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi