Teramo. [salotto culturale] Inviti per i Salotti culturali del 25, 26, 27 marzo 2015

23 marzo 2015 18:260 commentiViews: 9
Inviti per i tre appuntamenti del Salotto cultura Prospettiva Persona 

 * 25 marzo 2015  Concerto del ciclo  Musica  in Salotto 

Presso Auditorium Santa Maria a Bitetto, ore 17,45 

Mercoledì 25 marzo 2015 alle ore 17,45  il Salotto culturale “Prospettiva Persona” (con patrocinio di Fondazione Tercas, Ministero per i Beni artistici culturali e turismo, Ufficio per il progetto culturale della Diocesi di Teramo Atri e Arciconfraternita SS. Annunziata) nell’Auditorium di Santa Maria a Bitetto, in collaborazione con  l’Istituto Superiore di Studi Musicali “G. Braga”presenterà   il Concerto “UN’ORCHESTRA IN SALOTTO” Le trascrizioni per pianoforte a 4 mani, a cura di Alessandro Cappella 

Musiche di: W. A. MOZART, F. SCHUBERT, J. BRAHMS 

Al pianoforte:Margherita Pallotta, Giulia Aureli, Sara Merletti, Alessandro Cappella 

  

* 26 Marzo 2015 per l’EDIZIONE STRAORDINARIA del Salotto culturale sul tema “Il Re della Repubblica”, libri in vetrina di Gino Scaccia alla Sala San Carlo in via Delfico  a Teramo col Patrocinio del Comune di Teramo  alle ore 16,30 

Saluto del Sindaco di Teramo:

Maurizio Brucchi 

  

Introduce  Attilio Danese, direttore di “Prospettiva Persona”

Interventi:
Francesco Bonini,

Rettore della LUMSA

  

Simone Pajno,

Associato di diritto costituzionale Università di Sassari

Romano Orru’

Ordinario di diritto pubblico comparato Università di Teramo

Modera: Giovanni Tortorolo  caporedattore Askanews, Roma

Conclude l’Autore 

I due libri da  cui si prende spunto per il dibattito: 

  

Il Re della Repubblica 

Cronaca costituzionale della Presidenza di Giorgio Napolitano 

Mucchi, Modena, 2015. 

  

Il Presidente della Repubblica 

fra innovazione e trasformazione 

Mucchi editore, Modena, 2015 

*27 marzo ore 17,45  il Venerdì dantesco nella Sala di Prospettiva Persona 

Venerdì 27 marzo 2015 alle ore 17,45 l’omaggio a Dante  prosegue con il nono appuntamento. Il Salotto  culturale, grazie alla generosa collaborazione diBenedetto Di Curzio,   rilegge il  Canto IX dell’Inferno nell’ambito dello speciale omaggio al  sommo poeta Dante Alighieri nel 750 anniversario della sua nascita(1265-2015).  

-Vegna Medusa: sì ‘l farem di smalto”,
dicevan tutte riguardando in giuso;
“mal non vengiammo in Teseo l’assalto”…

-Ahi quanto mi parea pien di disdegno!
Venne a la porta e con una verghetta
l’aperse, che non v’ebbe alcun ritegno…
-E io: “Maestro, quai son quelle genti
che, seppellite dentro da quell’arche,
si fan sentir coi sospiri dolenti?” … 

Argomento del Canto

Dubbi di Dante e spiegazioni di Virgilio. Apparizione delle tre Furie, che invocano Medusa. Arrivo del messo celeste, che piega le resistenze dei demoni e permette il passaggio dei due poeti. Ingresso nella città di Dite (VI Cerchio). Pena degli eresiarchi.   È la notte di sabato 9 aprile (o 26 marzo) del 1300.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi