Teramo. Editoria: «Ho provato a essere normale ma mi annoiavo”, la dura esperienza della dialisi nel primo romanzo di Valentina Di Romano

11 marzo 2015 22:310 commentiViews: 32

 

«Questa sono io. Accetto la vita per quello che mi regala e non la odio per quello che non mi dà. Affronto la malattia con il sorriso e non mollo mai!». Sono parole di Valentina Di Romano, 31 anni, teramana, che ha deciso di raccontare la sua vita in un libro ironico ma che affronta un argomento molto serio, un libro dedicato ai compagni che come lei vivono la dura esperienza della dialisi o hanno vissuto quella del trapianto.

La presentazione del libro “Ho provato ad essere normale ma mi annoiavo” (Edizione Tabula Fati, 2015) si terrà sabato 14 marzo, a partire dalle ore 11, nell’auditorium Sala San Carlo del Museo civico archeologico, a Teramo, alla presenza dell’autrice. Interverranno Eleonora Corona, segretario regionale dell’Aned (Associazione Nazionale Emodializzati Dialisi e Trapianto), e l’editore Marco Solfanelli. A condurre la presentazione sarà Cristina Mincione. L’evento è patrocinato dal Comune di Teramo.

Nonostante i problemi legati alla sua malattia, oggi Valentina svolge un lavoro nella sede provinciale INAIL di Teramo che le piace, vive da due anni a Pescara con il compagno Emanuele che tutti i giorni le dimostra il suo amore, ha una famiglia  unita a dispetto delle quotidiane difficoltà e si dedica ai suoi compagni di sventura ricoprendo la carica di vice segretario regionale  dell’associazione Aned. Valentina si sente  circondata da persone che le danno serenità, le stesse che le hanno dato l’appellativo di “Tiger” (tigre, appunto) senza forse rendersi conto di essere la sua vera forza.

Con il suo primo romanzo, Valentina Di Romano vuole dar voce ad una storia purtroppo comune a molti. La scoperta della malattia da parte dei genitori a pochi mesi dalla nascita e la convivenza con essa negli anni tra ospedali e quotidianità. Dall’insorgenza in età scolare dell’insufficienza renale alla dialisi, dal trapianto al rigetto e di nuovo e ancora la dialisi. Esperienze che hanno contribuito a rendere la storia di Valentina straordinaria e le hanno insegnato ad affontare le difficoltà con il sorriso sulle labbra..

Molteplici sono gli scopi che Valentina Di Romano persegue con il suo libro: donare forza a chi, in dialisi, ha perso la speranza e un sorriso a chi, con il trapianto, l’ha ritrovata. E, infine, offrire un sostegno morale alle famiglie dei pazienti sensibilizzando l’intera cittadinanza abruzzese sul tema della donazione.

Parte del ricavato della vendita sarà donato dall’autrice alle associazioni Aned, Aido e Associazione Cistinosi.

 

Teramo, 11 marzo 2015

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi