Giulianova. “Erosione costiera: Strutture e infrastrutture a difesa della costa” Venerdì 27 marzo, ore 16.00 – sala Kursaal

26 Marzo 2015 20:190 commentiViews: 18

 

 

 

Giulianova, 25 marzo 2015 – Con il 61% di spiagge soggette ad erosione l’Abruzzo è la terza regione d’Italia interessata dal fenomeno, dopo Basilicata  con il 77,8% e Puglia dove le spiagge a rischio sono il 64,6%.

Il problema si è riacutizzato dopo il maltempo delle settimane appena trascorse e mentre la Regione programma nuovi interventi di difesa,  FederBalneari Abruzzo invita istituzioni e operatori ad un convegno sul tema.

L’appuntamento è per venerdì 27 marzo, presso il Kursaal di Giulianova, dove a partire dalle 16.00 si parlerà di “Erosione costiera, strutture e infrastrutture a difesa dell’arenile”.

“Dopo l’esperienza del progetto Ricama,  con cui l’Abruzzo si è dotato di uno dei primi studi basato sui principi Europei della Gestione Integrata della zona Costiera, dobbiamo chiederci quali sono i migliori interventi da realizzare e  soprattutto in che modo spendere le cospicue somme che la Regione ha stanziato per interventi spot – dice il Presidente di FederBalneari Abruzzo Morgan Di Concetto – Questo convegno rappresenta un momento di dibattito costruttivo in cui potremo conoscere e confrontare diverse esperienze”. Ci saranno il Sindaco Francesco Mastromauro e l’Assessore al Demanio Fabio Ruffini, il Presidente del Consorzio Costa dei Parchi Rino Ciabattoni e del CoBa Gianni Flagnani e dopo i saluti di apertura si entrerà nel vivo con l’Assessore  regionale ai Lavori Pubblici Bartolomeo Donato Di Matteo e il Dirigente del Servizio Opere Marittime e Acque Marine l’Ing. Carlo Visca che faranno il punto della situazione per l’Abruzzo.

I contributi esterni verranno da Leonardo Damiani Docente del Politecnico di Bari in  Costruzioni Idrauliche e Marittime, dall’Ing Daniele Rinaldo che parlerà del MOSE di Venezia  e da Mauro Della Valle, Vice Presidente Nazionale di FederBalneari che porterà l’esperienza degli interventi di difesa realizzati sulla costa del Salento.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi