Giulianova. CONVEGNO ORDINE PSICOLOGI ABRUZZO: LE ATTUALITÀ DELLA PROFESSIONE

3 marzo 2015 20:210 commentiViews: 24

 

 

 

Sabato 7 Marzo, presso l’Hotel Cristallo di Giulianova, si terrà il convegno “Le attualità della professione”. L’evento è organizzato dall’Ordine degli Psicologi dell’Abruzzo e da AUPI, con il patrocinio dell’Ordine Nazionale degli Psicologi e di SIPNEI.

Porto di Giulianova, Ph. Ennio Pomponio

Foto Archivio. Porto di Giulianova, Ph. Ennio Pomponio

La giornata si articolerà in due momenti: la sessione della mattina sarà dedicata alla trattazione di temi di attualità: il Dpcm sulla stabilizzazione dei precari del SSN, una riflessione sullo Psicologo di Base e sullo Psicologo del Territorio alla luce delle Linee Guida per la riforma delle Politiche Sociali della Regione Abruzzo così come delineatesi nel Forum Social Lab che si è tenuto a Pescara lo scorso 13 febbraio; nel pomeriggio giovani psicologi racconteranno le loro esperienze e avranno uno spazio di ascolto.

«Questo evento – spiega il Presidente dell’Ordine degli Psicologi, Dott. Tancredi Di Iullo –, organizzato unitamente all’AUPI, si pone in continuità con il convegno dello scorso dicembre sulle prospettive della psicologia in Abruzzo. Nell’appuntamento del 7 marzo affronteremo l’attualità della professione per comprenderne problemi e opportunità, si rafforzerà l’idea della necessità di una Psicologia delle Evidenze, si cercherà di individuare e disegnare nuovi ambiti di sviluppo della professione, senza trascurare il simposio pomeridiano quale spazio di ascolto del vissuto professionale di giovani colleghi. Anche in questa occasione saremo onorati della presenza e della vicinanza del Presidente Giardina, del Dott. Lazzari e del Dott. Sellini Segretario Generale Aupi».

 

Nel corso del convegno, il Dott. Mario Sellini, Segretario Generale AUPI, illustrerà il Dpcm sulla stabilizzazione dei precari del SSN, approvato lo scorso 22 gennaio dalla Conferenza Stato Regioni. Il decreto è un primo passo concreto per dare risposte a migliaia di lavoratori che da anni attendono di essere stabilizzati. Il testo della norma contempla la possibilità di avviare procedure concorsuali riservate al personale precario del Servizio sanitario nazionale per coprire fino al 50% dei posti disponibili. Potranno accedere ai concorsi i precari del SSN che abbiano prestato un servizio effettivo non inferiore ai tre anni nei cinque precedenti.

 

A seguire il Dott. Natalio Flarà illustrerà lo stato della Psicologia nella Regione soffermandosi in particolare sui bisogni della popolazione.

 

Sul ruolo dello Psicologo di base rifletterà, il Dott. Giuseppe Bontempo, Psicologo Psicoterapeuta e Dirigente Asl 2 Abruzzo, figura professionale oggetto del “Progetto di Legge Regionale Psicologo di Base” presentato dall’allora consigliera regionale Dott.ssa Marinella Sclocco. «La presenza dello psicologo di base – ha spiegato la Dott.ssa Sclocco nella nota di presentazione – così come ampiamente dimostrato dalle esperienze Europee contribuisce a produrre benessere nella cittadinanza, contribuisce alla riduzione della spesa farmacologica, di quella per gli accertamenti diagnostici, contribuisce inoltre a ridurre le richieste improprie ed incoerenti, con l’effetto di ottimizzare il tempo di lavoro».

 

Di Psicologo del territorio tratterà il Dott. Ulderico Cicconi, Psicologo Psicoterapeuta, Dirigente Asl Teramo e Vice Presidente Ordine degli Psicologi della Regione Abruzzo. La necessità di istituire lo psicologo territoriale trova riscontro nella proposta di L.R. per l’Istituzione del Servizio di Psicologia del Territorio della Regione Abruzzo. Il servizio di psicologia del territorio, realizzato già con successo in Campania e legiferato in Molise, potrebbe contribuire al benessere della Comunità, fronteggiare e prevenire i fenomeni di disagio relazionale e promuovere lo sviluppo psicologico dell’individuo.

 

Nel pomeriggio il Simposio “La professione psicologo: un patto di identità tra generazioni” offrirà uno spazio di ascolto dedicato a giovani psicologi che racconteranno le loro esperienze lavorative, tra opportunità e difficoltà della professione oggi.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi