A Campli agevolazioni sulla tassa rifiuti per chi aderisce al compostaggio domestico

26 Marzo 2015 20:220 commentiViews: 41

 

Detrazioni del 10% come stabilito dal nuovo Regolamento comunale. Organizzati due incontri per spiegare il compostaggio domestico alla cittadinanza il 27 marzo e il 1° aprile

CAMPLI –  Parte a Campli il compostaggio domestico della frazione organica dei rifiuti urbani, subito dopo l’approvazione dell’apposito Regolamento da parte del Consiglio comunale.

 

“Con questo regolamento– spiega il sindaco Pietro Quaresimale –, la nostra Amministrazione ha inteso dotarsi di uno strumento che disciplina e incentiva la pratica del compostaggio presso le utenze domestiche presenti sul territorio, allo scopo di ridurre la quantità di rifiuti prodotti e conferiti al circuito di raccolta comunale. Gli utenti che si attiveranno nella corretta pratica del compostaggio potranno usufruire di un’agevolazione sul pagamento della tassa sui rifiuti del 10% per l’anno in corso e, in base a quanto stabilito dal vigente regolamento TARI, per quelli successivi”.

 

Alle utenze domestiche che aderiranno al progetto sarà richiesto di effettuare il compostaggio di tutta la frazione umida prodotta (scarti di cucina), inclusi scarti di potature, dell’orto e sfalci d’erba. La ditta affidataria del servizio di igiene urbana, la Rieco Spa, provvederà a fornire le compostiere da 300 lt di capienza, che saranno concesse in affidamento a tempo indeterminato ai residenti dotati di un terreno, orto o giardino con più di 100mq di superficie (una compostiera per ogni nucleo familiare), dietro presentazione di apposita richiesta (modello disponibile sul sito del Comune: www.campli.it). Le agevolazioni sulla TARI saranno previste anche se gli utenti si doteranno autonomamente di compostiere, dietro presentazione al Comune di fattura comprovante l’acquisto.

 

“Dopo aver raggiunto una percentuale media di raccolta differenziata del 65% sul territorio – dichiara il direttore tecnico di Rieco, Angelo Di Campli – entriamo ora nella fase 2, finalizzata alla riduzione complessiva dei rifiuti prodotti con il compostaggio domestico, che potrà dare risultati molti significativi: basti pensare che la frazione organica rappresenta il 30% del peso totale dei rifiuti raccolti”.

 

“Per illustrare meglio il progetto del compostaggio domestico – sottolinea l’assessore all’Ambiente, Valentina Di Francesco – abbiamo organizzato due appuntamenti pubblici con la cittadinanza: il primo si terrà il 27 marzo alle 20.30 presso il plesso scolastico di Marrocchi a Sant’Onofrio, il successivo incontro il 1° aprile, alle 20.30, presso la sede municipale di Campli”.

 

Le richieste per aderire al progetto vanno presentate agli uffici comunali entro il 31 dicembre di ogni anno; le agevolazioni, con decorrenza dall’anno successivo, sono riservate ai cittadini iscritti a ruolo come utenze domestiche del territorio comunale e che non abbiano insoluti pregressi per i pagamenti della tassa sui rifiuti.

 

print
Condividi:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi