Teramo. Dichiarazione sulla contestazione a Salvini di Marco Palermo, segretario provinciale di Rifondazione comunista ieri presente alle contestazioni

6 Febbraio 2015 22:020 commentiViews: 15

 

Nel suo tour abruzzese ieri il segretario della lega Matteo Salvini è stato contestato. Rifondazione Comunista, insieme ad altri compagne e compagni, ha partecipato alle contestazioni contro il segretario del Carroccio.

“Riteniamo inaccettabile ospitare in Abruzzo i secessionisti che ci considerano “terroni”. Ieri abbiamo contestato le politiche della destra e dei leghisti che si basano sul razzismo e l’intolleranza. Chi è secessionista e razzista è incostituzionale ed è giusto contestarlo, soprattutto se le sue politiche sono sostenute da organizzazioni neofasciste. 
Inoltre ieri sei compagni sono stati fermati in una piazza di Roseto diversa da quella in cui si doveva tenere l’incontro pubblico e sono stati portati da polizia e carabinieri in caserma per circa tre ore, giusto il tempo che il segretario leghista andasse via. Esprimiamo piena solidarietà ai compagni fermati con un assurdo fermo preventivo. ” è il commento di Marco Palermo, Segretario provinciale di Rifondazione Comunista che ieri era presente alle contestazioni.
 

Marco Palermo
Segretario Provinciale Teramo
Partito della Rifondazione Comunista

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi