Provinciale per Miano. Ci sono 100 mila euro di lavori già affidati

17 Febbraio 2015 23:150 commentiViews: 9

 

Con la rimodulazione dei fondi alluvione la Provincia ha chiesto alla Protezione Civile l’autorizzazione ad usare altri 300 mila euro

 

I cittadini della frazione teramana di Miano questa mattina hanno manifestato per le condizioni sulla provinciale 19/A dove fra Villa Romita e Sparazzano, si contano numerose frane di valle. All’iniziativa era presente anche il consigliere provincialeMaurizio Verna che ha avuto modo di spiegare lo stato dell’arte dei progetti di competenza della Provincia.

 

Alla sistemazione degli abbassamenti stradali sono stati destinati 100 mila euro dalla precedente amministrazione. Ritenendo che la somma non fosse sufficiente questa amministrazione, nella rimodulazione del Fondo alluvione 2011, ha chiesto alla Protezione Civile, ente competente per l’autorizzazione, di poter destinare altri 300 mila euro agli interventi in questa area. E’ singolare che si protesti ora, che si sta facendo di tutto per risolvere il problema, e non ieri, quando il Piano è stato redatto e approvato dalla precdente amministrazione” ha dichiarato il consigliere.

 

Nel merito, la Provincia, ha affidato a Natale il progetto inserito nel Piano approvato nell’agosto 2012 ma finanziato solo a inizio 2014: per la tipologia di intervento (fra le altre cose il rifacimento del manto stradale) i lavori non potranno che iniziare quando le condizioni del tempo miglioreranno (pioggia, neve e basse temperature vanificano l’intervento).

 

Per lo stesso motivo, in questo momento sono sospesi i lavori di sistemazione della 19/F di Sardinara (200 mila euro) che riprenderanno fra poche settimane per il completamento dell’intervento iniziato in autunno.

 

Ritenendo insufficienti queste risorse, la Provincia, nell’ultima rimodulazione, ha chiesto alla Protezione Civile di poter spendere altri 300 mila euro sulla provinciale 19/A (Miano) e sulla provinciale 10/F (Sardinara).

 

Infine, la provinciale per Miano, è stata inserita nell’elenco delle aree a dissesto idrogeologico consegnato al Governatore D’Alfonso nell’ottobre scorso.

 

“In questa zona ci sono evidenti problemi di dissesto sui versanti – specifica il consigliere delegato alla viabilità, Mauro Scarpantonio – frane e smottamenti sono all’ordine del giorno ed è chiaro che se non si interviene sulle cause anche i lavori sull’assetto stradale sono un pannicello caldo”.

 

Entro fine mese, annuncia Maurizio Verna, a Miano si svolgerà un’assemblea pubblica alla quale saranno invitati i rappresentanti regionali: “In quella occasione parleremo della strada e anche dei danni provocati dai cinghiali: altro problema che in questa frazione è molto avvertito”.

 

Teramo 17 febbraio 2015

print

Condividi:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi