Teramo. PICCOLA CASA SANTA MARIA APRUTINA PRESSO IL NOTO ISTITUTO RELIGIOSO TERAMANO APRE UNA SEZIONE DI SCUOLA PRIMARIA

22 Gennaio 2015 23:160 commentiViews: 108

 

L’inizio dell’attività didattica

a partire dall’Anno Scolastico 2015-2016

 

La Direzione Scolastica Regionale per l’Abruzzo ha autorizzato l’apertura di una sezione di “Scuola primaria-paritaria” (ex Scuola Elementare), presso la “Piccola Casa Santa Maria Aprutina” di Teramo. La Scuola, che avvierà l’attività didattica a partire dall’anno scolastico 2015-2016, avrà sede proprio presso il noto Istituto in Via Vinciguerra al n. 3, e potrà contare su una struttura ampia, confortevole, protetta e tenuta con estremo decoro dalle Suore Francescane che, dal 1954, gestiscono la Casa e le relative attività. (web: www.piccolacasa.org – Mail: info@piccolacasa.org)

La Scuola Primaria “Santa Maria Aprutina”, in quanto Scuola Paritaria, si conforma alle Indicazioni della Scuola Pubblica Statale, sia per quanto riguarda i programmi che per gli orari e il calendario scolastico. Essa, inoltre, si pone in continuità con le attività e le esperienze della Scuola dell’Infanzia e della Sezione Primavera, attive da molti anni presso l’Istituto.

L’Istituto, inoltre, garantisce: un Servizio di Pre-scuola – accoglienza degli alunni in orario anticipato rispetto all’inizio delle lezioni, precisamente dalle ore 07,30 alle ore 08,30; un servizio di Dopo-scuola – prelievo ed accoglienza degli alunni frequentanti Istituti Scolastici limitrofi, nell’orario compreso fra le ore 13,30 e le ore 18,00; un Servizio di Post-scuola – come prolungamento dell’accoglienza per i bambini frequentanti la Classe 1^ della Scuola Primaria, precisamente dalle ore 16,30 alle ore 18,00.

In altre parole, la proposta prevede un’attività scolastica di tempo pieno, con frequenza dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 16:30, con laboratori didattici, la possibilità di fare i compiti a scuola ed un rafforzamento dell’Insegnamento della Lingua Inglese (le cui ore passano dalle due normalmente previste a cinque e sarà svolto da Insegnanti Madrelingua), nonché il servizio della mensa scolastica con cucina interna.

Per le attività didattiche, la struttura dispone di un intero piano dell’edificio, con ampie aule didattiche, laboratori (Informatica, Artistica) e palestra. L’Istituto ha già provveduto ad individuare il corpo docente, scelto tra insegnanti affidabili e collaudati che operano da anni nelle attività educative proprie e che sono in possesso sia dei titoli professionali richiesti che dei requisiti umani e di personalità, per un compito tanto delicato e impegnativo. L’Insegnante prevalente sarà Caterina Contessa, già apprezzata docente che ha seguito i bambini fino ai loro cinque anni, affiancata per il primo anno dall’insegnante Rosanna Cappelletti, disponibile a collaborare all’avvio della Classe.

Come ha dichiarato la Coordinatrice dell’Istituto, Suor Clorinda, “La Piccola Casa Santa Maria Aprutina, con l’attivazione della Scuola Primaria, intende assicurare un’offerta formativa di alto profilo pedagogico e professionale, nella visione di un servizio che copre un segmento educativo importante che va dalla Sezione Primavera (24/36 mesi), passa per la Scuola dell’Infanzia, fino a giungere alla Scuola Primaria. Un servizio che assume come riferimento il benessere della famiglia e un’educazione improntata sui valori della fede cristiana”.

In effetti, questa nuova offerta educativa  può essere considerata un evento eccezionale perché, per la prima volta a Teramo, si realizza la presenza di una “scuola cattolica nel segmento Primario”, che potrà offrire risposte alle tante domande di servizio delle famiglie che conoscono e scelgono questa Istituzione.

Teramo 22 Gennaio 2015

IL DIRETTORE

G.M.

 

Un po’ di storia

Per conoscere meglio l’istituto

 

La sensibilità e la determinazione di un piccolo gruppo di donne cattoliche, eredi spirituali di Don Oderico Paolini, ha consegnato alla città di Teramo una delle opere più preziose presenti sul territorio: la Piccola Casa Santa Maria Aprutina.
Era il 1947 quando Norina e Olimpia Cialente, Anna Marcozzi, Giannina Cerulli, Maria Fabbri, Elena Montani, Fiorina Massignani, Olga Listante e Giulia Valentini costituirono un comitato promotore, all’interno del Ricreatorio Gemma Marconi, assumendosi il peso di un’ambiziosa iniziativa.
Ci si muoveva tra mille difficoltà: la seconda guerra mondiale prima, la guerra civile dopo, avevano seminato lutti e odi. Nell’ambito della Parrocchia del Carmine le volontarie iniziarono a dare ospitalità e assistenza fisica e spirituale a bambine orfane, mal nutrite e senza speranza alcuna di una adeguata educazione.

Di settimana in settimana il piccolo nido si animò di voci allegre e di manine che attendevano un abbraccio, una mano amica e sicura.
Il numero delle assistite e le richieste crescevano di giorno in giorno: c’era bisogno di personale più qualificato e disponibile 24 ore su 24.
Era l’Agosto del 1947 quando il primo gruppo di Suore Francescane Missionarie di Assisi giunse a Teramo.
Fiduciose e piene di speranza iniziarono un lavoro che richiedeva tanta pazienza e dedizione. Non si lasciarono piegare dalle difficoltà ne’ si scoraggiarono di fronte ai problemi perchè dotate di quella francescana mitezza ed allegria che sa far fiorire sempre un rassicurante sorriso.

Nel Settembre 1951 avvenne il trasloco dal Ricreatorio Gemma Marconi alla nuova sede denominata “Piccola Casa Santa Maria Aprutina”.
L’allora Vescovo di Teramo e Atri, Mons. Gremigni, nel benedire la struttura disse:”La chiamiamo Piccola Casa perchè deve accogliere i piccoli… La affidiamo alla protezione di Santa Maria Aprutina perchè le bimbe qui accolte ritrovino lo splendore delle anime innocenti”.
Nel 1952 la signora Maria De Paulis Fedele, vedova Palombieri, lasciò per disposizione testamentaria una cospicua eredità terriera alla Piccola Casa. Il gesto della nobildonna teramana coerente alla tradizione che vuole la donna doppiamente madre, nel corpo e nello spirito, contribuì a mettere un tassello importante perché la benefica Istituzione potesse conseguire le sue alte finalità.

La “Piccola Casa Santa Maria Aprutina” fu eretta a Fondazione di Religione da Monsignor Battistelli con decreto del primo Marzo 1954.
Il Vescovo per dare stabilità alla nobile iniziativa volle adottare il provvedimento di Fondazione per le alte finalità di formazione ed educazione religiosa delle fanciulle della Diocesi.
Il funzionamento della Casa fu definitivamente affidato alle religiose, appartenenti alle Suore Francescane di Assisi, che grazie al loro spirito di carità, generosità e abnegazione proseguirono l’impegno della pia Istituzione.

L’opera proseguì, le Suore continuarono ad esserne le animatrici instancabili, le bambine crebbero.
Una nuova sfida fu raccolta dalla “Piccola Casa”: l’istituzione della Scuola Magistrale che fu legalmente riconosciuta nel 1958.
Per 16 anni l’Istituto divenne la grande casa che accoglieva ragazze provenienti dai vari centri della provincia per diventare a loro volta educatrici nella Scuola Materna e nella famiglia. La scuola offrì a tante giovani la possibilità di conseguire un diploma e di inserirsi nel mondo del lavoro. L’ambiente ordinato e sereno aiutò le ragazze anche nella vita spirituale.

A metà degli anni ’70 l’Istituto aprì le porte a bambini e bambine della città con la Scuola dell’Infanzia, il Doposcuola per le Scuole Elementari e Medie.
Tante sono state le generazioni che hanno varcato la porta della “Piccola Casa”.
Oggi l’Istituto è una presenza consolidata nel cuore della città.
La materna attenzione e il sorriso delle Suore, la vivacità e la competenza delle Maestre, l’ambiente accogliente e sereno, consegnano alle famiglie teramane la possibilità di una scelta sicura, al passo con i tempi e con radici profonde.

LA STORIA

La Scuola dell’Infanzia “Piccola Casa S. Maria Aprutina” è un’istituzione educativo – scolastica di chiara ispirazione cattolica che intende offrire alle famiglie un servizio rispondente alle loro esigenze e alle loro aspettative culturali e formative.

La Scuola Materna, oggi Scuola dell’Infanzia Paritaria (Prot. n. 3888/8 del 05/06/2001), è sorta nel 1958 con l’apertura della Scuola Magistrale gestita dalle suore Francescane Missionarie di Assisi che dal 1702 hanno fondato la loro Congregazione col preciso intento di vivere in fraternità e povertà, nella ricerca di Dio e nell’esercizio delle opere di misericordia, con particolare riguardo all’istruzione e all’educazione cristiana e sociale della gioventù.

Nella Scuola le religiose incarnano e trasmettono il carisma francescano cercando di creare un ambiente familiare e sereno in cui vivere, con spontaneità, fiducia e gioia, i valori evangelici della fraternità, della solidarietà, della pace, della giustizia, dell’amore per il creato e per il prossimo.

Attente ai segni dei tempi e dell’evoluzione della società, la Comunità delle Suore svolge la sua missione affiancata, ormai da anni, da personale laico professionalmente preparato e ben motivato, da amici volontari con i quali condivide la spiritualità e i valori che la contraddistinguono.

 

DOVE SIAMO

La Scuola è ubicata al centro della città di Teramo, Provincia dell’Abruzzo, situata tra due fiumi, alle pendici del Gran Sasso d’Italia.

La Scuola della Piccola Casa è inserita appieno nel contesto ambientale e mantiene rapporti di collaborazione con le realtà presenti sul territorio, attuando, ormai da anni, l’inserimento di alunni provenienti da Paesi e culture diversi; partecipa inoltre a varie iniziative culturali e ricreative proposte da enti cittadini e parrocchiali.

 

 

 

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi